CRONACA P.Empedocle Primo piano

Porto Empedocle, “OPERAZIONE “CLEO” sequestrati 678 kg circa di prodotti ittici e sanzioni amministrative pari a 1.500 euro

 

Si è conclusa con significativi risultati l’Operazione “CLEO” condotta dalla Guardia Costiera di Porto Empedocle, coordinata a livello regionale dalla Direzione Marittima di Palermo, con numerosi controlli sull’attività di pesca, la tracciabilità e l’etichettatura dei prodotti in pescherie, ristoranti, ambulanti, supermercati e mercati ittici.

In diverse attività di controllo della filiera del pescato, condotte nei giorni scorsi dal personale della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle, si è accertata la presenza in mare di diversi attrezzi da pesca non consentiti e, pertanto, si è provveduto al successivo sequestro degli stessi.

Nello specifico, durante l’attività in parola condotta nelle acque di giurisdizione, sono stati sequestrati 150 tubi in pvc  annessi a circa 1100m di rete, una rete da posta di 350 m circa e 1 palangaro di 800m circa con 300 ami collegati.

Nel totale, durante l’operazione in parola, sono stati sequestrati 678 kg circa di prodotti ittici privi di tracciabilità nonché elevate sanzioni amministrative pari a 1.500 euro, per ciascuna delle 5 sanzioni amministrative accertate, per la mancanza o incompleta necessaria documentazione attestante la tracciabilità del pescato.

Ad un venditore ambulante di prodotti ittici, oltre al sopracitato illecito amministrativo, è stato contestato il decorso della scadenza della revisione del veicolo; pertanto si è provveduto a redigere verbale amministrativo pari a 167 €, con obbligo a carico dello stesso trasgressore di condurre il mezzo verso il primo centro revisioni autoveicoli autorizzato per estinguere il provvedimento in parola annotato sulla carta di circolazione.

Tale operazione rientra nelle vaste attività di controllo, poste in essere dal Comando in intestazione, finalizzate ad esperire capillari controlli per quanto

concerne tutta l’attività della filiera della pesca nonché’ il controllo di tutte quelle attività illecite che possano verificarsi, sia all’interno delle aree portuali, sia lungo tutto il litorale di giurisdizione.

A tal proposito la Capitaneria di Porto di Porto Empedocle informa che nei prossimi giorni saranno espletati ed intensificati ulteriori controlli su tutta la filiera della pesca afferenti al rispetto delle normative vigenti.