Primo piano

Agrigento. Secondo Mareamico ad Agrigento “Inquina pure chi è pagato per depurare!”

 

Secondo il sole 24 ore ad Agrigento la capacità depurativa è al 90,7%. Ma tutti sanno che questo è un dato infondato”. Interviene l’associazione Mareamico di Agrigento dopo l’articolo del Sole 24 Ore il quale annovera Agrigento tra le città con un’altissima capacità depurativa. Basta osservare il nostro mare, i nostri fiumi e i tanti depuratori sequestrati dalla Magistratura (poiché mal funzionati) per capire che si tratti di una bufala. La verità- scrive l’associazione Mareamico, da sempre al fianco della tutela all’ambiente-  è che ci sono interi quartieri senza fognature, anche se ufficialmente tutto risulta regolare, in modo tale da giustificare la richiesta in bolletta della quota depurativa. L’ultimo caso riguarda un fiume di fogna, proveniente da quartieri che pagano regolarmente la depurazione, che invece viene scaricato a vallone, senza alcuna depurazione. Tutto questo accade in un’area nel centro di Agrigento. In questa zona, negli scorsi anni, Girgenti acque- ricorda Mareamico- aveva realizzato una condotta fognante per raccogliere le acque reflue della via Cicerone, della via Papa Luciani, della via Ragazzi del 99 e parte della via Imera. Purtroppo queste acque, invece di avere come recettore finale un depuratore, vengono scaricate a vallone. Questo fiume di fogne, facendosi strada tra la vegetazione, arriva prima nel fiume Ypsas, poi nel fiume Akragas e quindi nel mare di San Leone.

Come sempre, di seguito il video:

https://www.facebook.com/835808973122116/videos/617361055383881/