Cultura e Spett. Eventi Primo piano Provincia Provincia

Anche Silvia La Monaca ne Il commissario Montalbano 2019

Silvia La Monaca, attrice e regista Siciliana, da anni impegnata tra stand up comedy, teatro e radio, sarà presente nella fiction Rai per eccellenza.

E’ già stata direttrice artistica del Teatro Sociale di Canicattì, suo paese di origine, in provincia di Agrigento, nel 2013. In quella stagione si sono esibiti diversi comici di Zelig. Ha collaborato con Massimo Cotto e Maurizio Faulisi come autrice e attrice per Virgin Radio. In qualità di stand up comedian debutterà a Giugno con un suo nuovo spettacolo.

trama:

Ne “Un diario del ’43”, secondo episodio della 13sima stagione, Montalbano entrerà in possesso di un diario, trovato sepolto nella sabbia dal preside Burgio. La data incisa sul libricino è il 1943 e il suo contenuto è a dir poco spiazzante: qualcuno, mentre si combatteva la seconda guerra mondiale, aveva scoperto qualcosa di terribile e aveva tramandato le informazioni in un piccolo diario. A scrivere era stato un giovane fanatico fascista di 15 anni, un certo Carlo Colussi, che raccontava di un attentato contro gli americani sbarcati in Sicilia. Il commissario dovrà dunque indagare per capire se l’attentato si sia verificato davvero, o se sia rimasto solo un proposito.

La storia si intreccia con quella di un 90enne, John Zuck, vigatese di nascita che durante la guerra fu fatto prigioniero dagli americani. Con la morte dei genitori in un incidente stradale, l’uomo decise di restare negli Stati uniti. Una volta tornato a Vigata, però, scopre il suo nome inserito erroneamente sulla lapide dei caduti in guerra e chiede aiuto a Montalbano.

Il giorno dopo, un altro novantenne, Angelino Todaro, uno dei più ricchi imprenditori della città, viene trovato morto. Montalbano sarà dunque chiamato a indagare sulle tre storie, che si riveleranno sorprendentemente collegate tra loro.