Agrigento CRONACA Primo piano

Aumento contagi ad Agrigento. Il sindaco Micciche’ blinda San Leone

centineopegaso

Cresce l’onda dei contagi soprattutto in provincia. Negli ultimi giorni l’aumento dei nuovi positivi al Coronavirus si è accentuato ad Agrigento. Per questo motivo il sindaco di Agrigento Francesco Micciche’ ha rivolto un appello accorato alla cittadinanza attraverso la pagina Facebook del Comune.

”Lo confesso, avevo sperato di sbagliarmi, ma lo sapevo che presto la curva dei contagi sarebbe salita. Ci sono stati troppi comportamenti irresponsabili da quando la Sicilia è diventata zona Gialla. E oggi si registrano i primi segni di quanto si paventava. 13 nuovi casi di persone positive al coronavirus in un giorno solo. Cinque sono studenti del liceo classico Empedocle, che ho dovuto chiudere alle attività didattiche in presenza fino al 14 marzo. E con sole due guarigioni, il dato dei positivi totali in trattamento è risalito a 56 casi. E temo non sia finita. Di solito ci vogliono diversi giorni prima che il virus si manifesta, per cui nuovi casi potrebbero registrarsi nei prossimi. Noi prenderemo provvedimenti per San Leone concordati con la Prefettura. Ma i giovani devono capire cosa rischiano e i loro genitori dovrebbero spiegare ai loro figli che stare una sera con gli amici senza osservare le prescrizioni anti contagio può costare caro. Sia dal punto di vista di una sanzione ma soprattutto dal punto di vista della salute. Non è vero che il Covid 19 è come una influenza. E’ molto di più e se trasmessa a persone debilitate può avere anche effetti letali. Noi come Comune ci siamo attivati per aiutare gli ultraottantenni a prenotarsi per fare la vaccinazione. Sappiamo che sono una fascia a rischio e per questo facciamo la nostra parte per aiutarli. Sono i nostri padri, i nostri nonni. Non mettiamo a rischio anche la loro. Siate responsabili”.

Inoltre il sindaco di Agrigento Franco Miccichè, allo scopo di prevenire quanto più possibile il contagio della popolazione dal Covid-19, soprattutto a San Leone, ha disposto, a integrazione dell’ ordinanza anti assembramento, con ordinanze n.28 e 29 del 4 marzo 2021, l’interdizione di accessi e soste nei giorni di sabato e domenica dal 6 marzo a tutto il 28 marzo compreso, con esclusione dei residenti, dalle 15,30 alle 20. In particolare verranno messi dei divieti temporanei in via Emporium, all’altezza di via Gela, in via Bouganville, via della Ruta, via delle Portulache, via delle Fucsie all’incrocio con la via Gela, in via dei Giardini all’altezza di via Gela. E’ stato istituito anche il divieto di sosta in via dei Giardini dal civico 58 al civico 84 ambo i lati e in tutta la via Gela lato mare. Chi ha interesse a San Leone anche se non ha la residenza, può accedere dimostrando ai vigili impegnati nei controlli, di avere attività commerciali, abitazione estiva o immobili adibiti a B&B o casa vacanza, con bollette, lettere e quant’altro possa servire per confermare il diritto.

Palladium