Eventi Favara Politica Primo piano

Cultura. A Favara si parla di promozione dei grani antichi con l’obiettivo di diventare comune pilota d’Italia

 

 

Si riprende in mano un progetto già attivato dalla Pro Loco di Favara un paio di anni fa, in collaborazione con l’ex assessore Umberto Rumolo e poi lasciato in sospeso. Si parla della promozione dei grani antichi. Ma da circa un mese, la macchina è nuovamente in movimento. A darne notizia, l’assessore Giuseppe Bennica. “Si è riattivato l’iter per la promozione del grano antico. Il nostro primo step è stato incontrare i panificatori; il secondo step è stato con i coltivatori. Ed oggi- continua l’assessore all’Ambiente e Territorio di Favara- abbiamo consumato anche il terzo step incontrando i Dirigenti scolastici delle scuole della nostra città, chiedendo loro se fossero interessati a sposare la cultura del grano antico”. La necessità della promozione del grano antico nasce dall’analisi delle diverse problematiche in ambito nutrizionale, legate all’assimilazione del glutine nei grani che consumiamo giornalmente. Come si può leggere anche dalla pagina Facebook della sindaca Anna Alba “Vogliamo promuovere la coltivazione e la panificazione a kilometro zero, e lo vogliamo fare coi nostri grani antichi, quei grani che contengono solo lo 0, 9% di glutine e non il 25% che si trova nei grani usati attualmente. Tra l’altro molti grani, dannosi per la nostra salute, sono importati dal Canada e altri stati, nei quali si fa grande uso di Glisofati. Abbiamo un bel progetto che tiene conto dei dati e della precedente esperienza intrapresa dall’assessore Rumolo e dalla Pro Loco Favara. A questo progetto stanno collaborando anche il Dott. Bosco e la Dott.ssa Agosta”. Nell’ultimo incontro informale, oltre all’assessore Bennica e ai Dirigenti scolastici, presenti l’agronomo Carmelo Vetro, il Dirigente Giacomo Sorce, l’assessore alle Attività Produttive Rosanna Pecoraro e-ricordiamo- anche il dott. Bruno Bosco e la dott.ssa Adelina Agosta. La volontà è quella di creare una filiera corta dei grani antichi ed una serie di appuntamenti strutturali come per esempio i Weekend del grano. Insomma una serie di iniziative, nelle quali coinvolgere in sinergia più soggetti, volte a far diventare Favara il comune pilota in Italia in merito alla promozione del grano antico. È un’interessante progetto e ne seguiremo l’evolversi del progetto, da potenza in atto.