Cultura e Spett. Eventi Favara Favara Primo piano

Favara. Biblioteca comunale “A. Mendola”. Si cerca un esperto restauratore per ripristinare le parti pittoriche relative al controsoffitto

centineopegaso

Mentre sulla biblioteca comunale “Antonio Mendola” si sta eseguendo un attento e puntuale intervento di recupero funzionale grazie ai fondi del Po Fesr Sicilia 2014-2020, i progettisti si sono resi conto della necessità di ricorrere ad un esperto restauratore per ripristinare le parti pittoriche relative al controsoffitto, che si trova al primo piano della struttura che si staglia in piazza Cavour, e per mettere mano alle superfici decorate. A tal proposito e in assenza di una tale figura professionale all’interno dell’organico comunale, è stato pubblicato un avviso con cui si invita chi ne ha i requisiti ad inviare la propria richiesta entro il prossimo primo aprile, condizione per poter partecipare alla successiva procedura negoziata nel caso in cui dovessero pervenire al Comune più domande. La biblioteca è ospitata in un edificio di impianto ottocentesco che ricade in pieno centro storico. L’immobile si presenta in buone condizioni architettoniche e strutturali risultando, però, inadeguato e carente dal punto di vista della sua fruibilità perché si sviluppa su tre livelli fuori terra non forniti di ascensore.
“Siamo riusciti ad acquisire un finanziamenti di 267 mila euro – dice il sindaco Anna Alba – che ci consentirà di eseguire lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per l’adeguamento degli impianti elettrici ed idrici e per la realizzazione di un ascensore e di un bagno per soggetti portatori di disabilità”. Nel finanziamento è previsto anche il recupero e la riqualificazione di alcuni elementi lignei posti al primo piano della sala di lettura storica dove vengono conservati alcuni libri di rilevanza e valore inestimabile (anche perché sono in tiratura unica), nonché il ripristino di parti pittoriche relative al controsoffitto. A lavori ultimati, la biblioteca ospiterà la sede del “Centro studi Antonio Russello”, un centro che da anni promuove e valorizza il lavoro e le opere dello scrittore favarese a cui, assieme ad altri, è stata dedicata la strada 640 denominata appunto, la “via degli scrittori”.
La biblioteca comunale di piazza Cavour è intitolata al barone Antonio Mendola che ha attraversato buona parte dell’800 per finire i suoi giorni all’alba del XX secolo. Fu lui a lasciarla in eredità ai favaresi anche se in origine fu allestita nei locali fatti costruire dall’aristocratico nei luoghi oggi attraversati dalla via Beneficenza Mendola e utilizzati come uffici comunali.