Favara Politica Primo piano Provincia Sicilia

Favara. L’europarlamentare del M5S Dino Giarrusso difende la sindaca Anna Alba e scrive di “soliti noti cui fanno gola i 21 milioni di euro pubblici legati ai lavori di metanizzazione a Favara”. Di chi sta parlando?

 

 

 

Non poteva passare inosservato il post pubblicato dall’europarlamentare del M5S Dino Giarrusso in difesa della sindaca Alba.

Il danno dei social è proprio questo. Si parla di qualcosa senza conoscere “l’argomento”. Si scrive senza sapere e poi, volendo essere garantisti, se anche fosse stato nobile l’intento questo, come un boomerang, torna indietro e colpisce tutti. Soprattutto gli innocenti, vittime lasciate a terra da un fuoco incrociato che ha sofferto il rinculo. Di cosa stiamo parlando? Del post pubblicato su Facebook dall’europarlamentare del M5S Dino Giarrusso nel quale prende le difese della sindaca Anna Alba in merito alla mozione di sfiducia sottoscritta dai 7 dissidenti del M5S che hanno abbandonato la maggioranza e sono passati all’opposizione. Per poi parlare dei 21 milioni di euro per la metanizzazione. E’ in questo punto parla di “corruzione” scrivendo che “ai soliti noti cui fanno gola i 21 milioni di euro pubblici legati ai lavori di metanizzazione a Favara“. Chi sono i soliti noti? Di chi sta parlando l’europarlamentare? Il problema è che chi-l’europarlamentare Giarrusso-voleva probabilmente aiutare- la sindaca Alba- ha in realtà creato solo un “guaio”. Pesanti le parole scritte su quel post da un esponente della politica a così alti livelli. Infatti lo stesso scrive  “Ricordo che andare al commissariamento e poi ad elezioni significherebbe riaprire le porte alla corruzione in una zona della Sicilia che ha già sofferto abbastanza. Ricordo che chi parla (sottobanco, inventandosi di sana pianta un allarme inesistente) di possibile scioglimento del Comune di Favara per mafia, commette due reati molto gravi, oltre a ricoprirsi di vergogna”. Ora, io sono favarese.  Vivo a Favara e faccio la Giornalista a Favara e la voce- perchè di questo di tratta- di scioglimento del comune di Favara per mafia a me ed ai miei della redazione non è mai arrivata. Nè tantomeno ai consiglieri comunali. Chi ha messo in giro una voce che crea solo danni per Favara? L’europarlamentare Giarrusso-che scopro dal profilo Facebook essere anche un giornalista- dovrebbe sapere che un giornalista non si basa su “voci” o sul “sentito dire”, ma VERIFICA con prove vere e tangibili e poi SCRIVE. A maggior ragione quando si parla o-in questo caso- si scrive di una realtà che non si conosce assolutamente! E’ vergognoso come ancora- nonostante lo sforzo immane che ogni giorno ci vede in prima linea nel difendere la nostra città e tutti noi da quella nomea terribile di essere mafiosi- arrivi un politico che solo per acquistare un paio di like facili su Facebook ( perchè in Sicilia quando si scrive  la parola mafia i like scattano subito) denigra un’intera comunità affermando, quindi, che solo i politici del Movimento 5 stelle sono onesti e tutti gli altri disonesti, che siano politici, cittadini, imprenditori ecc… ? Ed ecco l’effetto boomerang perchè l’on. Giarrusso non ha capito che non ha fatto un favore alla sindaca Alba con quel post, ma le ha creato un problema. Perchè ora, da sola, dovrà difendersi da tutti coloro che le diranno che Favara non è mafiosa. Che Favara non è omertosa! Peccato perchè il Giarrusso aveva iniziato bene il post perchè scriveva dei politica e delle dinamiche del M5S e dei 7 consiglieri che hanno abbandonato la maggioranza ma sono ancora all’interno del Movimento. Poi ha cambiato traiettoria ed ha colpito 32 mila abitanti parlando di mafia e corruzione.  In ogni caso, vi lasciamo di seguito il post integrale dell’europarlamentare del M5S Dino Giarrusso. Fatevi, cari lettori, la vostra idea.

 

“A Favara il M5S ha fatto eleggere una sindaca onesta, coraggiosa ed efficiente. Anna Alba lavora ogni giorno per il suo comune tenendo alti i valori del Movimento, e a breve vigilerà con ogni mezzo sui 21 milioni di euro che arriveranno per la metanizzazione di Favara.
Purtroppo ci sono consiglieri comunali del M5S che hanno scelto di passare all’opposizione e attaccare la nostra sindaca senza avere l’onestà e la coerenza di dimettersi dalla carica di consigliere.
Sono basito dal fatto che gli stessi non siano ancora stati allontanati dal nostro Movimento ed ho deciso di segnalare personalmente il caso ai probiviri, che spero reagiscano immediatamente, provvedendo -come è accaduto in casi precedenti- all’espulsione immediata di chi si presenta alle elezioni col simbolo Cinquestelle e poi sembra giocare per altre squadre, quelle che hanno messo in ginocchio la Sicilia e l’Italia.

Ricordo a tutti che far crollare un’amministrazione comunale pentastellata per ambizioni personali danneggia tutto il Movimento, la nostra credibilità e la nostra storia.
Ricordo che andare al commissariamento e poi ad elezioni significherebbe riaprire le porte alla corruzione in una zona della Sicilia che ha già sofferto abbastanza.
Ricordo che chi parla (sottobanco, inventandosi di sana pianta un allarme inesistente) di possibile scioglimento del Comune di Favara per mafia, commette due reati molto gravi, oltre a ricoprirsi di vergogna.

Anna Alba, come del resto Virginia Raggi, va sostenuta da tutti noi, e ai soliti noti cui fanno gola i 21 milioni di euro pubblici legati ai lavori di metanizzazione a Favara, va chiusa la porta in faccia.

Noi siamo il Movimento Cinquestelle, noi siamo diversi, noi non prendiamo in giro cittadini ed elettori, noi rifiutiamo ogni logica affaristica, familistica e correntizia: è bene non dimenticarlo mai.

Fiero di essere rappresentato da Anna Alba!
Fiero di essere portavoce del Movimento Cinquestelle!”

pini