Favara Politica Primo piano

Favara. Scuole senza riscaldamento. Critico il gruppo misto. L’amministrazione corre ai ripari

Sulla mancata accensione dei termosifoni in alcune scuole della città intervengono in modo molto critico i consiglieri comunali del gruppo misto Marilì Chiapparo, Rossana Castronovo, Sergio Caramazza e Vito Maglio che non risparmiano critiche all’amministrazione comunale che non ha approntato gli atti necessari per non lasciare senza riscaldamento gli alunni che frequentano i quattro istituti comprensivi della città.

“Inizia male questo 2020 per tanti studenti – scrivono – costretti in classe al freddo e al gelo e addirittura a manifestare pur di avere risposte. Ci sono stati più di venti giorni di fermo delle attività didattiche durante i quali, in via preventiva, sarebbe bastato un intervento di ordinaria amministrazione per garantire i diritti dei bambini ed evitare i disagi che si sono manifestati in questi giorni nelle scuole. La verità è che per questa giunta l’ordinario diventa straordinario e lo straordinario diventa impossibile. Eppure il primo cittadino non ha mai perso l’occasione per gridare al cambiamento e, in tutta franchezza, se questo è il cambiamento, siamo veramente preoccupati per quello che ancora ci aspetta”.

Per la verità, al plesso “Falcone e Borsellino” le caldaie sono state messe in funzione avendo sfruttato le giacenze di gasolio dell’anno scorso. In altre, invece, si attendono le rimesse del Comune per l’acquisto del carburante. Operazione che è in itinere dopo che è stata ritirata una delibera di giunta con la riproposizione di un’altra che prevede, al momento, l’assegnazione di circa 9 mila e 500 euro, somma così ripartita: 2.225 euro per la “Gaetano Guarino”, 2.218,20 euro per la “Vitaliano Brancati”, 2.174,40 euro per la “Bersagliere Urso-Mendola”, 2.870,40 euro per la “Falcone e Borsellino”. La ripartizione delle somme (si tratta di un anticipo) avviene secondo il numero delle classi di cui dispone ogni istituto comprensivo in base ad un regolamento approvato nel 1999. Le classi in totale sono 169.