Politica Primo piano Sicilia

M5s all’Ars: “Pensioni, doppiopesismo di Musumeci inaccettabile: taglia quelle dei regionali, ma la sua maggioranza aveva aumentato quelle dei deputati”.

centineo

I sacrifici? In tempo di crisi bisogna chiederli a tutti, ma non a se stessi. Sembra questo il motto di Musumeci  che, secondo quanto apprendiamo dalla stampa, starebbe pensando al taglio delle pensioni dei regionali, quando i deputati che sostengono la sua maggioranza e parecchi dell’opposizione, tranne il M5S, appena pochi mesi fa avevano aumentato le proprie”.

Lo afferma il capogruppo del M5s all’Ars Giovanni Di Caro.

Palladium

“Alla luce dei provvedimenti che starebbe mettendo a punto il governo Musumeci – continua Di Caro –  appare ancora più inopportuno l’aumento delle pensioni sottoscritto dai deputati in piena pandemia,  corredato dal ritocco al rialzo delle proprie liquidazioni.  Resta ancora il dubbio se anche Musumeci si sia concesso questi aumenti. Sarebbe giusto dirlo ai siciliani, anche se ormai non ci speriamo più”.

Inaccettabile per Di Caro anche il fatto che il parlamento debba apprendere dei provvedimenti dai giornali.  “All’Ars – dice -ancora non abbiamo visto una sola carta”.