Cultura e Spett. Eventi Primo piano Provincia Provincia

Morte Andrea Camilleri, il cordoglio della Strada degli Scrittori

Morte Andrea Camilleri, il cordoglio della Strada degli Scrittori: il 6 settembre un evento per ricordarne il genio nella sua Porto Empedocle. Promotori sono l’associazione “Strada degli Scrittori” e l’amministrazione comunale empedoclina.

Gli amici della ‘Strada degli Scrittori’ sono addolorati dalla scomparsa di Andrea Camilleri che abbiamo ricordato ogni giorno durante il recente master di scrittura organizzato con la Treccani ad Agrigento”. A parlare è il direttore dell’associazione Felice Cavallaro, il quale annuncia contestualmente un’iniziativa concordata pochi minuti dopo la triste notizia insieme con il sindaco di Porto Empedocle Ida Carmina.

Per ricordare Camilleri il prossimo 6 settembre, giorno in cui avrebbe compiuto 94 anni, la ‘Strada degli Scrittori’ e il Comune della città in cui lo scrittore è nato, si terrà infatti un evento centrato su una video intervista all’autore di tanti avvincenti storie. Un evento nel cuore di Porto Empedocle, appunto la “vera Vigata” del Commissario Montalbano.

Continueremo a considerare questo nostro Grande Vecchio con radici nella terra di Pirandello e Sciascia il cardine di un progetto che trasforma la sua ‘Strada’ in un richiamo per leggerne i libri ed assaporare le atmosfere della vera Vigata, fra i vicoli della sua Porto Empedocle”, insiste Cavallaro rinnovando l’impegno di accendere sempre più forti i riflettori fra i Templi di Agrigento, fra teatri, castelli, miniere, pietre, personaggi che hanno ispirato ed ispirano tanti grandi della letteratura.

Il sindaco Ida Carmina sottolinea come il 6 settembre coincida con le celebrazioni del patrono, San Calogero: “Una festa alla quale Camilleri era legatissimo, anche perché all’anagrafe il suo nome completo è Andrea Calogero, come ribadiva sempre. E come sarà d’ora in poi ricordato istituzionalizzando la data dell’evento per gli anni a venire”.

Un dettaglio legato non solo al patrono, come spiega Carmina: “Il 6 settembre Camilleri troverà ad attenderlo anche la Madonna del Carmelo che stiamo festeggiando in questi giorni. Nasce con San Calogero e si spegne nei giorni della Madonna. E’ come se avesse steso l’ultimo copione per le due feste. Neanche la migliore sceneggiatura… Sembra che quasi inconsciamente abbia voluto scrivere l’ultima pagina legata al suo paese”.