CRONACA Favara Primo piano

Muore operaio favarese investito da un macchinario comandato a distanza

Il favarese Antonio Domante di 57 anni, ha perso la vita in un incidente sul lavoro avvenuto la mattina del 11 ottobre poco prima delle 10:30 a Roffia, nel comune di San Miniato in provincia di Pisa. Secondo quanto appreso, l’operaio favarese stava lavorando alla ripulitura dell’area intorno a un oleodotto che attraversa le campagne quando è rimasto incastrato in una macchina che tritura il legno.
Si tratta di un macchinario a guida remota, che in base a quanto ricostruito finora sarebbe stato pilotato dallo stesso operaio che poi – per cause ancora di accertamento – ne è rimasto investito. L’uomo è morto sul colpo. Sul posto i sanitari del 118, i carabinieri, i vigili del fuoco del distaccamento di Castelfranco (Pisa) e anche l’elisoccorso per velocizzare il trasferimento in ospedale. Ma per lui non c’era più nulla da fare.

La vittima era dipendente in un’azienda con sede a Latina, che per conto di Eni stava effettuando lavori di ripulitura dalle sterpaglie intorno all’oleodotto. La salma è stata portata all’obitorio di Pisa, mentre il macchinario è stato sequestrato. Un’inchiesta sull’incidente è stata aperta dalla Procura della Repubblica