Agrigento CRONACA Primo piano

Operazione “Piazza Pulita 2”: ancora un arresto nel cuore della “movida”.

I Carabinieri della Stazione di Agrigento, senza mai abbassare la guardia sul versante dello spaccio di stupefacenti in centro storico, hanno messo a segno l’ennesimo arresto nel cuore della movida cittadina.

Un duro colpo inflitto agli spacciatori di sostanze stupefacenti che vendono a giovani e giovanissimi durante il weekend, specie nelle ore serali e notturne. Si tratta di una prima tranche del seguito della nota operazione “piazza pulita”.

Giovedì sera l’attenzione dei militari dell’Arma si è concentrata su via Atenea e per i vicoli e vicoletti vicino ai principali locali della movida. Un cittadino gambiano 18enne, notato dai Carabinieri della Stazione di Agrigento aggirarsi con fare sospetto in prossimità dei locali e dei gruppi di giovani potenziali “clienti”, è stato notato e prontamente controllato. Immediata la decisione di sottoporlo ad un’accurata perquisizione, che ha confermato le aspettative: in tasca ed occultate nei vestiti, il giovane “pusher” aveva decine di dosi di marijuana e hashish, già pronte per la vendita, per un peso totale di 150 g., insieme ad un coltello a serramanico e più di 300 euro in contanti, verosimilmente provento di altre cessioni di droga. Il pusher, arrestato, è stato poi portato al carcere Di Lorenzo di Agrigento.

Prosegue dunque, sulla scia della nota operazione “Piazza Pulita” già eseguita la scorsa primavera in Via Vallicaldi e Piazzetta Ravanusella, il contrasto al traffico di droga, al fine di consentire ai giovani di divertirsi si, ma lontano da pericolose tentazioni.

L’operazione dell’altra sera rappresenta, sia il seguito del precedente filone investigativo sui pusher del centro, sia il filone parallelo che, unitamente ad una progressiva attività di regolarizzazione delle modalità di svolgimento della vita notturna in centro, tende a restituire la giusta serenità ai residenti di via Atenea e dintorni.