Favara Politica Primo piano

Politica. Antonio Palumbo, segretario provinciale Rifondazione Comunista: “Oggi in poi non sarete più liberi di farvi i fatti vostri, da oggi in poi vi chiederemo conto delle vostre azioni”

 

 

Interviene il segretario provinciale della Rifondazione comunista Antonio Palumbo il quale, senza entrare nel merito delle parti della discussione della mozione di sfiducia alla sindaca Alba e del voto dei singoli consiglieri, ricordando che da adesso in poi non sarà più possibile “giocare” a fare i consiglieri o gli amministratori ma che “saremo la a ricordarvi sempre la vostra attuale scelta, da oggi in poi non sarete più liberi di farvi i fatti vostri, da oggi in poi vi chiedere conto delle vostre azioni”. Di seguito la nota stampa completa.

“Non vogliamo entrare nel merito della discussione svolta durante il Consiglio Comunale sulla Sfiducia, e non volendo generalizzare è giusto dire che ci sono stati degli interventi interessanti e politicamente corretti ,  per il resto la qualità degli interventi; la pochezza delle argomentazioni; le lotte intestine al Movimento 5  Stelle che ha visto uno scandaloso tutti contro tutti; la scelta del PD che ha optato per una posizione di  astensione senza senso ,che ha visto infatti il gruppo spaccarsi ;le rumorose assenze di due consiglieri comunali che non hanno voluto cosi assumersi la responsabilità dei loro comportamenti “filo governativi”; la conduzione della seduta; le risposte fantasiose date dall’amministrazione tutta , dalle quali si denota un preoccupante scollamento dalla realtà.
Tutte queste cose i cittadini le hanno viste e sentite, tutti i cittadini si sono fatti un idea delle mani nelle quali
siamo finiti. Abbiamo lasciato gli attuali protagonisti della vita amministrativa della Città , liberi di fare le proprie scelte, liberi di assumersi le proprie responsabilità, senza nessuna pressione, senza nessuna interferenza.
Vogliamo invece soffermarci su quello che secondo noi è il punto fondamentale della discussione di ieri sera
e sull’importanza delle scelte fatte.Mi chiedo e vi chiedo siete realmente consapevoli della vostra scelta? Sapete voi quali responsabilità vi siete assunti ? sapete voi compresi gli assenti e gli astenuti che da oggi in poi la gente si aspetta un comportamento serio e responsabile? Sapete voi che da oggi dovete supportare l’amministrazione
comunale nella sua attività politica? Sapete che da oggi in poi non potete più recitare la parte del
consigliere di opposizione? Sapete voi che questo significa che da domani per evitare che il comune venga commissariato dovete predisporre ed approvare provvedimenti pesanti, spesso impopolari ma necessari dai quali fino ad oggi siete sfuggiti: Bilanci comunali lacrime e sangue , misure atte al recupero e al contrasto dell’evasione e dell’elusione, lo spostamento del mercato settimanale, l’attivazione dei passi carrabili, l’istituzione di nuovi balzelli, il taglio indiscriminato della spesa, messa a regime della spesa corrente, dovrete incominciare a far funzionare il personale anche a costo di prendere gravi decisioni , dovrete insomma prendervi le responsabilità per le quali siete stati eletti. È finito il tempo del teatrino, avete avuto la possibilità di chiudere un’esperienza che voi stessi prima di oggi avete definito negativa e fallimentare , una vera piaga per Favara , avete cambiato idea , bene anzi no male, ma da oggi pretendiamo che vi assumiate le responsabilità delle vostre azioni, e vi avvisiamo che saremo la a controllarvi, saremo la a ricordarvi sempre la vostra attuale scelta, da oggi in poi non sarete più liberi di farvi i fatti vostri, da oggi in poi vi chiedere conto delle vostre azioni”.

pini