Favara Politica Primo piano

Politica. Nota del gruppo misto: “Il Comune è al collasso, con una Amministrazione che non riesce a far quadrare i conti”

Riceviamo e pubblichiamo:

Il 3 maggio scadeva il termine per l’approvazione del bilancio del Comune di Favara.  Nulla di strano se il 3 maggio fosse stato quello appena  scorso e non quello  dell’anno precedente.

Un dato formale che diventa sostanziale.Già da tempo, avevamo sollevato la questione, invitando il sindaco e l’assessore al ramo alla predisposizione dello strumento finanziario,  eppure, ad oggi, ancora nulla.

Li abbiamo visti arrampicarsi sugli specchi, fare gli acrobati con le parole, inventarsi le scuse più disparate e  dare pietose giustificazioni, hanno provato ad addossare la responsabilità a tutti per essere, poi, smentiti dai fatti.

Due anni e siamo al punto di partenza, o meglio dire, ancora peggio. La situazione amministrativa del Comune si fa sempre più drammatica. Tutto è fermo. Non ci capacitiamo  del mutismo del sindaco e dell’assessore che, interpellati sullo stato dell’arte del bilancio, preferiscono tacere.

Che non riescano a far tornare i conti ormai è chiaro, ma è possibile che torni invece lo spettro di un nuovo dissesto?

Arrivare ad oggi senza il  Bilancio  è spaventoso, soprattutto se si  aggiungono le negative evidenze di tutti i giorni: l’inesistente trasparenza della vita amministrativa,  le  ricorrenti procedure negoziate, le disinvolte proroghe, i poco chiari criteri di  scelta delle vie oggetto dei “tratti di bitume”, le opportunità perdute di finanziamenti, la evidente situazione di ristagno nei servizi di pubblica utilità …

Il Comune è al collasso, con una Amministrazione che non riesce a far quadrare i conti.

Un ritardo da dilettanti,con un Sindaco confuso  ed un Assessore “spaesato”.

In una Città normale simili amministratori si prenderebbero  le responsabilità delle loro azioni ed accetterebbero la sconfitta, a Favara,invece, una giunta inconsistente si preoccupa solo di ridefinire “nuovi equilibri”col singolo rimpasto di una settimana fa.

A tal proposito, dinnanzi alla reticenza dei vertici grillini  locali, viene da chiedersi:  Quali sono questi “nuovi equilibri”? Cosa è cambiato rispetto a giugno del 2016?

Il quadro politico è ancora quello? Cosa vogliono fare di Favara e dei Favaresi?

I Consiglieri del Gruppo Misto Marilì Chiapparo, Rossana Castronovo, Vito Maglio, Sergio Caramazza, Giuseppe Nobile