Calcio Primo piano Sport

Pro Favara. La salvezza passa domenica da Marsala. Basta un pareggio.

Pro Favara. La salvezza passa domenica da Marsala. Basta un pareggio. Ma i lilibetani devono vincere per non pregiudicarsi l’approdo ai play out.

La permanenza nel campionato di Eccellenza, pratica che sembrava ampiamente acquisita, si deciderà domenica prossima allorché il Pro Favara affronterà in trasferta, per l’ultima gara della stagione, lo Sport Club Marsala. Le cinque sconfitte subite nelle ultime sei partite hanno compromesso l’esaltante rincorsa a cavallo dei due gironi che aveva rilanciato la squadra a metà classifica dopo un disastroso inizio di stagione.

Un particolare 'abbraccio' tra Contino e l'ex Parisi
Un particolare ‘abbraccio’ tra Contino e l’ex Parisi

Un pareggio può bastare per brindare alla salvezza, ma non tornerebbe utile ai lilibetani. Loro sono costretti a vincere perché altrimenti rischierebbero di essere retrocessi senza l’opportunità di disputare i play out. E ciò a causa del fatto che il distacco dall’ultima posizione utile per rimanere aggrappati al paracadute degli spareggi supererebbe i dieci punti. Dato per scontato che il Mussomeli vincerà la gara casalinga con il retrocesso Partinicaudace, il destino del Pro Favara sarà nelle sue mani. Con un pareggio verrebbe raggiunto dalla formazione nissena  ma avrebbe dalla sua parte il vantaggio dei gol realizzati nei due scontri diretti conclusisi con una vittoria per parte. “Non possiamo fare calcoli – dice l’allenatore Peppe Balsamo – dobbiamo scendere domenica in campo con un solo obiettivo, quello di far nostro l’incontro”. Oggi si rimpiangono i punti gettati alle ortiche nella gara casalinga con il Cus Palermo. Un “rosso” mostrato a un giocatore che di esperienza ne ha accumulato nei campionati dilettantistici ha fatto pendere il piatto della bilancia a favore della squadra palermitana. Sarebbe bastato un pareggio per avere già in tasca la salvezza. Invece, bisognerà attendere l’esito della gara di domenica a Marsala.