Calcio Primo piano Sport

Pro Favara. Oggi difficile trasferta a Paceco per affrontare il Dattilo Noir.

Oggi difficile trasferta a Paceco per affrontare il Dattilo Noir. Ma c’è fiducia alimentata dai sette risultati utili consecutivi frutto di 6 vittorie e un pareggio.
In cerca di punti salvezza, il Pro Favara affronterà questo pomeriggio il Dattilo Noir che non fa mistero di voler rimanere nella griglia dei play off, oggi insidiata dal Mazara, distaccato da appena un punto. Esigenze contrapposte, dunque, animeranno la partita che si disputerà sul campo del Paceco con i favaresi che cercheranno di far valere l’invidiabile ruolino di marcia iniziato alla fine del girone di andata con la vittoria in trasferta sul Caccamo e proseguito nelle successive gare con altri sei successi e un pareggio. Oggi lo spettro della retrocessione è stato allontanato ma è troppo esiguo il vantaggio sulla sestultima, il Misilmeri, per potere allentare la presa. “Il nostro obiettivo – dice l’allenatore Giuseppe Balsamo – è di continuare a mettere punti in una classifica che non ci dà ancora le necessarie sicurezze anche se ci rendiamo conto che la trasferta trapanese non è delle più facili”. Nel Pro Favara non potrà essere schierato l’attaccante Mattia Alù, che sconta la seconda delle due giornate di squalifica, mentre è a forte rischio la presenza del capitano Giuseppe Fallea, afflitto da un problema al polpaccio tanto che domenica scorsa, contro la Polisportiva Castelbuono, ha chiamato il cambio a metà del secondo tempo. In compenso è pronto al rientro il centrocampista Giuseppe Priolo che ha scontato il debito con la giustizia sportiva. Potrebbe essere lui a fare da regista davanti alla difesa al posto di Fallea nel caso in cui quest’ultimo non dovesse essere nelle condizioni di recuperare. E’ certo che non ci sono più i problemi di formazione delle ultime giornate anche perché è stato pienamente recuperato Vincenzo Firigenli che domenica, contro il Castelbuono, al rientro dopo un lungo periodo di assenza, è stato tenuto in campo per tutti i 90 minuti. La ciliegia sulla torta è stato il recupero di Gerlando Contino al quale a novembre era stata inflitta una sanzione pesantissima (5 anni di squalifica) cancellata la settimana scorsa dopo il ricorso alla Corte Sportiva di Appello Territoriale che ha ritenuto validi i motivi addotti dalla società gialloblù. E domenica, dopo oltre due mesi di trepidazione in attesa del verdetto, Contino non solo è stato schierato ma ha addirittura segnato due gol che sono valsi il successo sul Castelbuono. All’andata il Dattilo Noir si impose al “Brucceoleri” per 1 a 0. Un altro motivo per “vendicare” quell’affronto.