Calcio Primo piano Sport

Akragas, la Presidente Sonia Giordano lascia la società

pegasopegasopizzeria reginald

Akragas, la Presidente Sonia Giordano lascia la società: “Mi dimetto per urgenti e inderogabili impegni familiari e professionali. Grazie di cuore a tutti”

COOPERATIVA SANTANNA
L’imprenditrice Sonia Giordano si dimette dalla carica di presidente dell’Akragas e lascia la Società biancazzurra per urgenti e inderogabili impegni familiari e professionali.
Ecco la lettera di dimissioni dal Consiglio di Amministrazione della Società Akragas 2018 S.r.l. 
 
“Io Sottoscritta Giordano Sonia, nata a Oggiona Con santo Stefano il 30 marzo 1966 e residente a Cassano Magnago  Provincia (VA) 
 
CONSIDERATO CHE 
 
In atto svolge la carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione; 
Urgenti e inderogabili impegni familiari e professionali non mi permettono di stare vicino alla società e alla squadra;
Come risaputo la mia residenza dista migliaia di chilometri dalla città di Agrigento;
Il mio avvicinamento alla squadra è stato dettato dalla mia passione verso la città tutta di cui sono innamorata;
Per la mia coscienza,  non sarebbe onesto rimanere nella carica senza potere soffrire, gioire, vivere, seguire le sorti della squadra direttamente e personalmente, come sino adesso fatto; 
 
NEL RINGRAZIARE
Tutti i tifosi, in particolare gli ultras, i quali mi sono stati sempre vicini e mi hanno supportato anche nei momenti difficili della squadra, i calciatori della passata e della presente stagione, i collaboratori che ricoprono ruoli all’interno dello stadio, la famiglia Veneziano nostro primo sponsor, il ruolo tecnico, gli attuali soci della società, e principalmente due formidabili nuovi amici che mi hanno sostenuto in questi mesi e che mi hanno più volte dato la carica per ben ricoprire il ruolo di Presidente di una gloriosa società quale “L’Akragas”, mi riferisco a Giuseppe Deni e Carmelo Callari ai quali va un ringraziamento particolare, ed infine alla città che mi ha accolta con simpatia, stupore e curiosità per questa donna del nord Italia che sacrificava il proprio tempo per volare ad Agrigento e tifare Akragas, senza dimenticare gli amici agrigentini con i quali ho condiviso i momenti liberi;
 
PERTANTO
mi corre l’obbligo e il dovere morale rassegnare le mie dimissioni dalla Carica di Presidente e dal Consiglio di Amministrazione, con effetto immediato. 
Col cuore in gola ringrazio tutti”.