CRONACA Primo piano Sicilia

Andrea Camilleri è morto. Il papà del commissario Montalbano si è spento questa mattina

Andrea Camilleri, scomparso oggi all’età di 93 anni a Roma, è stato uno delle figure più prolifiche del panorama artistico-culturale italiano dell’ultimo secolo, attraversando diverse forme di narrazione con lo stesso successo per oltre 60 anni: dalla sceneggiatura alla regia televisiva e teatrale, dalla saggistica alla narrativa.

Lo scrittore era ricoverato da un mese nella terapia intensiva dell’ospedale Santo Spirito di Roma. Il papà del commissario Montalbano si è spento alle 08.20 di questa mattina. Lo scrittore si trovava in gravi condizioni in ospedale per un arresto cardiaco dove era arrivato in ambulanza in una situazione di salute critica per problemi cardiorespiratori.

Nato a Porto Empedocle il 6 settembre 1925, Andrea Camilleri viveva da anni a Roma. Regista, autore teatrale e televisivo, ha scritto saggi sullo spettacolo. Negli anni dal 1945 al 1950 ha pubblicato racconti e poesie, vincendo anche il Premio St Vincent. Ha insegnato Istituzioni di Regia all’Accademia d’Arte Drammatica. Era sposato, aveva tre figlie, quattro nipoti e una bisnipote. Ha frequentato il liceo classico Empedocle di Agrigento ma non ha mai sostenuto l’esame di maturità perché nel maggio 1943, a causa dell’imminente sbarco in Sicilia delle forze alleate, si decise che sarebbe valso il solo scrutinio.