Politica Primo piano Sicilia

Calogero Pisano: “Tanti migranti e niente soldi, per Governo Agrigento è Italia?”

centineopegasopegaso

Duemila sbarchi in un giorno a Lampedusa, questo dicono le cronache mattutine locali.

Una marea di gente che arriva da ognidove, persino dal Bangladesh, Paese la cui posizione geografica poco c’entra con la nostra, a testimonianza del fatto che la rotta verso Lampedusa e la Sicilia è quella preferita dai trafficanti di essere umani, ben consapevoli che nessuno li fermerà, anzi.

Il Sindaco lampedusano Martello, uno che un giorno da un colpo al cerchio e l’altro giorno alla botte, piuttosto che impiegare il suo tempo ad attaccare Giorgia Meloni, si assuma le proprie responsabilità e prenda una posizione netta  a tutela dell’interesse dei propri concittadini e delle attività commerciali oggi in ginocchio per gli effetti collaterali della pandemia e di una gestione dell’immigrazione che ha trasformato le Pelagie in un campo profughi a cielo aperto.

Tutto questo avviene mentre nel Recovery Plan non c’è il becco di un euro per le infrastrutture della provincia agrigentina.

A questo punto la domanda sporge spontanea, ma per il Governo Draghi la provincia di Agrigento è Italia?”