Castrofilippo Politica

CASTROFILIPPO RACCOGLIE I PRIMI FRUTTI DELLA GESTIONE VIRTUOSA DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

I Cittadini di Castrofilippo, a soli 8 mesi dall’avvio della raccolta differenziata Porta a Porta, iniziano a vedere i frutti del loro virtuoso impegno. Il contributo fattivo degli operatori sul campo ha reso meno difficile l’avvio ed il prosieguo delle attività di raccolta differenziata. Differenziare conviene. Solo nel 2013 il solo costo del servizio di raccolta degli RSU ammontava a circa 900.000€. La previsione per il 2017 è di 590.000€. Un consiglio comunale straordinario, in tutti i sensi, quello svoltosi venerdì scorso, 31 marzo, alle ore 20:00, al Comune di Castrofilippo. Su richiesta del Sindaco avv. Calogero Sferrazza, il Presidente del Consiglio arch. Antonino Lo Brutto, ha convocato il Consiglio straordinario per l’approvazione del piano finanziario 2017 per la TARI, la tassa rifiuti, imposta comunale istituita con la Legge di stabilità 2014, e le relative tariffe per l’anno 2017. L’avere iniziato in maniera “traumatica”, a detta di qualche consigliere la raccolta differenziata “Porta a Porta spinta” nell’agosto del 2016, inizia a dare i suoi frutti. Una diminuzione del 10% nella bolletta del 2017 verrà riconosciuta a tutti i cittadini ed alle attività commerciali presenti sul territorio. Viva soddisfazione ed un ringraziamento ha espresso il Sindaco, a nome di tutta la giunta, ai consiglieri comunali che hanno risposto positivamente all’invito di approvare la proposta, ma in particolare modo a tutti i cittadini di Castrofilippo che continuano a rispondere proficuamente a questo nuovo stile di vita, che evita di conferire tal quale in discarica i rifiuti urbani. La raccolta differenziata ed i livelli raggiunti in pochi mesi, circa il 40% con un trend in continua crescita, ci ha permesso di ridurre i conferimenti in discarica e di abbattere il relativo costo di conferimento, aumentato da agosto 2016 a dicembre 2017 di quasi il doppio, da 75€ circa a tonnellata a circa 130€. Se non avessimo dato seguito alla raccolta differenziata allora, nel Consiglio comunale straordinario del 31 marzo avremmo parlato di aumenti di tariffe e non di diminuzioni. Questo traguardo si aggiunge in bolletta, anche alla riduzione concessa ai cittadini che hanno adottato la compostiera, che permette di riciclare in giardino o in spazi aperti i rifiuti di origine organica e di non conferirli presso l’impianto di compostaggio al costo di 105€ circa a tonnellata. Il prossimo passo è di riconoscere una riduzione in bolletta per la parte variabile della TARI a chi differenzia in maniera corretta e puntuale, con la pesatura e la qualità dei rifiuti differenziati prodotti, in maniera da riconoscere una premialità a chi differenzia e si differenzia. Non mancheranno di certo i controlli e le relative sanzioni a chi non effettua la raccolta differenziata o la esegue in maniera errata. Numerose sono state anche recentemente le sanzioni elevate a chi ha abbandonato in maniera incivile i rifiuti lungo le strade. L’impegno dell’Amministrazione, ribadito dall’Assessore Riccardo Serravillo, è proteso al miglioramento sia nella quantità che nella qualità la raccolta differenziata oltre che rafforzare e migliorare i servizi connessi come lo spazzamento e la pulizia del Comune.