CRONACA Primo piano

Chiusura stagione 2020 Acquapark Conte Sommatino per effetto delle restrizioni covid19

“Per quest’anno dobbiamo fermarci”. Sono le parole con le quali Giuseppe Pirrello, titolare dell’Acquapark Conte di Sommatino, comunica, con rammarico, dopo 22 anni di ininterrotta attività, la decisione di non aprire l’Acquapark per la stagione estiva del 2020.

L’acquapark è una delle più grandi aziende di Sommatino, nel periodo estivo occupa più di 50 unità tutte sommatinese, Molti sono con noi da diversi anni, adesso, oltre non poter lavorare durante la stagione 2020, non rientrano neanche in alcun aiuto economico da parte del Governo, non indifferente l’indotto generato dell’Acquapark nel tessuto del territorio Regionale.

“È una decisione sofferta ma inevitabile! – fa sapere Giuseppe PirelloDopo una scrupolosa e attenta valutazione, come fatto dai colleghi di altri parchi della Sicilia, si è deciso, con grande rammarico e senso di responsabilità, rimandare l’apertura del parco a giugno 2021. 

Il motivo principale, i nuovi protocolli da attuare e le nuove regole, per la gestione dell’attività, al fine di garantire la sicurezza degli ospiti e del personale, avrebbero tolto l’anima al nostro parco.

Difatti, – continua Pirello – non potendo effettuare spettacoli, dovendo contingentare l’ingresso alle attrazioni e limitarne l’utilizzo alle più gettonate , ci porta a non garantire , nei confronti della nostra clientela, gli stessi servizi e la stessa qualità che l’Acquapark ha sempre potuto offrire negli anni, garantendo da sempre il massimo del divertimento. Pertanto, il nostro è solo un arrivederci, ci auguriamo che questo periodo così sofferto, possa aver fine molto presto, sperando per la prossima stagione la libertà da qualsiasi restrizione. Torneremo nel 2021 rinnovati e più carichi di prima, con altre novità e tanto divertimento per i nostri ospiti”.