Favara Politica Primo piano

Consorzi di Bonifica. Di Caro (M5S): “Musumeci paghi i lavoratori”

pegasopegasopizzeria reginalddifferenziata

“Nel pieno delle battaglie interne del centro destra per la scelta del candidato presidente della Regione, il governo uscente ha dato priorità ai temi della campagna elettorale anziché provvedere al pagamento delle somme necessarie ai consorzi di bonifica per le dovute spettanze al personale che non percepiscono lo stipendio dallo scorso mese di luglio. Non solo questi lavoratori, sono oltre 200 in Sicilia, devono fare i conti con il precariato che da oltre venti anni li costringe a vivere nell’incertezza occupazionale, ma adesso, specie in questo periodo di preoccupante inflazione, devono anche subire questi gravi e inaccettabili ritardi nei pagamenti degli stipendi. Il governo uscente, provveda a decretare le somme destinate ai consorzi di bonifica per restituire dignità a questi lavoratori”.
Così il deputato uscente e candidato all’Ars del Movimento Cinque Stelle, Giovanni Di Caro parla dei ritardi sui pagamenti degli stipendi agli operai dei consorzi di bonifica siciliani, ed in merito alla condizione di precariato di questi lavoratori aggiunge: “Musumeci, subito dopo il suo insediamento aveva minacciato la chiusura dei consorzi di bonifica, successivamente invece aveva promesso una legge di riforma che avrebbe permesso di stabilizzare buona parte degli operai. Ad oggi – conclude Di Caro – nulla è stato fatto e l’odissea di questi lavorati, purtroppo continua”.

COOPERATIVA SANTANNA