Cultura e Spett. Eventi Primo piano Provincia

Cultura. Si presenta domani a Campobello di Licata, “Giornalismi” il saggio del prof. Francesco Pira

 

Continua il tour agrigentino del prof. Sociologo Francesco Pira, impegnato nella presentazione del saggio “Giornalismi”, scritto insieme al professor Andrea Altinier per i tipi della Libreria Universitaria. Infatti, sarà presentato domani giovedì 22 novembre 2018 alle ore 18, presso la Sala Consiliare del Comune in piazza XX Settembre, a Campobello di Licata questo suo ultimo lavoro letterario. L’evento rientra in un ciclo di Incontri con l’Autore organizzato dal Comune e fortemente voluto dal Sindaco, Giovanni Picone e dall’assessore alla Cultura, Lillina Termini che apriranno i lavori. Interverrano l’avvocato cassazionista Salvatore Manganello, Presidente del Comitato Soci del Lions Club Campobello Due Rose, il professor Michele Di Pasquali, Dirigente Scolastico dell’IISS “Giudici Saetta-Livatino” di Ravanusa, il professor Giovanni Intorre, Presidente del Lions Club di Ravanusa-Campobello e il dottor Ennio Ciotta, Vice Sindaco di Campobello di Licata e Direttore UOC Cardiologia-UTIC dell’Ospedale di Sciacca. Sarà presente e relazionerà l’autore professor Francesco Pira, Sociologo e Docente di Comunicazione e Giornalismo dell’Università di Messina. L’evento sarà moderato dal giornalista Carmelo Vella. L’incontro è organizzato in collaborazione con i Lions Club Campobello Due Rose e Ravanusa-Campobello. Il libro è stato presentato in molte città siciliane e in Veneto, in eventi che hanno visto la partecipazione di avvocati, magistrati, giornalisti, docenti ed esperti di nuove tecnologie. Previste nei prossimi mesi presentazioni a Roma, Milano, Torino, Venezia e Verona. È stato recensito da giornali italiani e stranieri. I due autori hanno racchiuso in un esagono le fake news: appeal, flussi, viralità, velocità, crossmedialità e forza. È solo il 22% a non essere caduto nella trappola. La soluzione, però, non è solo il controllo delle fonti, ma costruire un controflusso di informazioni e contenuti in grado di sconfiggere le menzogne. “È un progetto – spiegano i professori Francesco Pira e Andrea Altinier autori del volume- che parte non solo dall’amore verso la comunicazione, ma da un lavoro di analisi e ricerca durato quasi due anni per individuare case history, teorie nuove, ricerche sui trend e sul consumo dei media per accendere le luci su un mondo in costante cambiamento e che richiede sempre più competenza e professionalità. I media tradizionali non sono morti, ma si possono salvare solo puntando su qualità, inchieste e approfondimento”. Un libro scritto e pensato non solo per gli studenti, ma anche per tutti quelli operatori della comunicazione e dell’informazione che ogni giorno operano in un settore sempre più complesso e articolato.