Favara Politica Primo piano

Emergenza rifiuti. Dino Cusumano: “Il PD esprime sgomento per l’attuale situazione amministrativa”

centineopegaso

Riceviamo e pubblichiamo

Da quattordici giorni non vengono raccolti i rifiuti nella nostra città. Favara non può più sopportare oltre questo stato di abbandono che ormai va verso un allarme igienico-sanitario.

Rifiuti davanti alle scuole, rifiuti davanti alle chiese, rifiuti accumulati ai bordi delle strade. Discariche a cielo aperto in qualsiasi angolo della città.

Palladium

Di contro un sindaco e gli assessori, alla nettezza urbana, e finanze, che sembrano dei passanti, non amministratori, che non si assumono la responsabilità di trovare una soluzione e si aggrappano a scuse inesistenti. In una diretta su SiciliaOnpress, il sindaco candidamente dichiara che il 70% per cento dei cittadini NON PAGA, ma quali atti deliberativi ha prodotto lei, o la sua amministrazione, per combattere questa scandalosa evasione fiscale per far sì che, pagando tutti si potesse far pagare di meno o quanto meno pagare il servizio?

I cittadini onesti che pagano vengono colpiti due volte: primo perché su loro grava il costo e secondo perché non ricevono il servizio.

Altra gravissima responsabilità è, quello di aver fatto lievitare il costo annuo della raccolta da 6.500.000 ( sei milioni e 500 mila euro annui) a quasi 8.000.000 .

Inoltre la dichiarazione di fallimento è stato un atto avventato solo un gesto politico che ha messo in ginocchio anche le imprese fornitrici del comune che hanno ricevuto, a seguito di questo atto, solo il 50% delle spettanze per i servizi resi nonostante le condizioni economiche in cui versava il Comune fossero migliori delle attuali.

Il Partito Democratico esprime sgomento per l’attuale situazione amministrativa pur senza nessuna sorpresa.

I cittadini hanno scelto gente senza esperienza Politica ed amministrativa e questo si sono dimostrati.

Senza pudore chi ha fatto i bilanci, programmato spese solo ora si accorge di avere fatto un appalto di quasi 8 milioni l’anno senza preoccuparsi di come si sarebbero recuperati le coperture senza considerare la solvenza del Comune di cui loro hanno richiesto il fallimento e senza considerare un’evasione sistematica.

Favara non ha niente di straordinario rispetto agli altri Comuni, ovunque esistono gli evasori, ovunque non hanno ancora ricevuto i trasferimenti dalla Regione ovunque vivono l’attuale difficoltà economica sanitaria e nessuno è al disastro come la Città di Favara.

Chi ci ha amministrato ha dimostrato la scarsità di competenze amministrative e ha perseverato affidando all’esterno servizi che il nostro ufficio tributi avrebbe potuto svolgere senza costi aggiuntivi ed esternalizzando l’illuminazione pubblica in un momento di difficile situazione economica, ma anche questi servizi dovranno essere pagati e non sappiamo con quali soldi.

Un Politico di esperienza di fronte a tale fallimento avrebbe avuto la capacità di chiedere scusa e dimettersi, lasciando alla macchina amministrativa il compito di risolvere il problema, ma non essendo questa qualità nel loro bagaglio non ci aspettiamo che lo facciano.

Una sola cosa possiamo aspettarci ed è la coerenza, rinunciate ai vostri stipendi e confrontatevi con i lavoratori in sciopero che non riescono a portare a casa qualche soldo da troppo tempo con un piccolo sacrificio di buona volontà da parte vostra mettetevi alla pari con la rinuncia e chiedere di stringere la cinghia tutti assieme in attesa di una provvidenziale disponibilità economica.

Dino Cusumano coordinatore Cittadino Partito Democratico