CRONACA Favara Primo piano Provincia

Favara. Aggressione ad Andrea Bartoli. Le sue parole di rassicurazione dopo la brutta esperienza

 

 

 

 

“Ieri sera, un giovane che non conosco e con il quale non ho mai avuto alcuna relazione, ha provato all’improvviso durante una manifestazione pubblica a colpirmi con un pugno in faccia che per fortuna (mia ma anche sua) l’istinto mi ha fatto schivare. Probabilmente come il mio amico Maurizio ho un futuro nella boxe”. Inizia così il post scritto sulla bacheca di Facebook dal notaio Andrea Bartoli, protagonista ieri sera di una spiacevole e preoccupante vicenda. Il fondatore di Farm Cultural Park si trovava in Piazza Cavour a Favara per partecipare ad una manifestazione culturale insieme alla moglie Florinda. Improvvisamente è stato aggredito da un giovane vestito di nero che ha tentato di colpirlo al volto.  “Sono stati frammenti di secondi, subito dopo amici e conoscenti presenti lo hanno bloccato e abbiamo provato a capire chi fosse e perché fosse così tanto arrabbiato con me. Non essendo stato colpito, io ero molto sereno e quindi volevo capire chi fosse questo ragazzo. Il giovane, totalmente fuori controllo, ha detto che io gli avrei rubato idee e scritti dai quali avrei tratto incommensurabili vantaggi personali. Ha minacciato anche me e Flo di ammazzarci qualora ci dovesse incontrare nuovamente per strada. Nel frattempo sono arrivati i Carabinieri e hanno compiuto tutti i primi accertamenti di rito. Io sto benissimo.  Non ho nessuna ferita e oggi come ieri sono assolutamente sereno. Questa foto è stata scattata subito dopo l’aggressione.
Voglio rassicurare e ringraziare i tantissimi amici che ieri hanno subito provato a contattarmi e hanno espresso solidarietà sui social. Questo giovane, che nel frattempo è stato identificato- conclude Andrea Bartoli- ha sicuramente tanto bisogno di aiuto, pregherò per lui affinché possa ritrovare serenità ed equilibrio”. Anche noi di Favaraweb esprimiamo profonda solidarietà ad Andrea ed alla moglie Florinda.

(FOTO: FONTE FACEBOOK)