Eventi Favara Primo piano

Favara. Anche Il circolo Arci “LiberArci” aderisce all’iniziativa di caratura nazionale denominata “Scatole di Natale”

 

Palladium

 

 

 

Il circolo Arci “LiberArci” di Favara aderisce all’iniziativa di caratura nazionale denominata “Scatole di Natale” ideata dalla signora Marion Pizzato. Scatole di Natale è un progetto di solidarietà per dare un po’ di gioia ai più bisognosi in questo periodo strano e difficile ma pur sempre natalizio. In che cosa consiste l’iniziativa? Ognuna di noi prenda una scatola delle scarpe e metta dentro 1 cosa calda (guanti, sciarpa, cappellino, maglione, coperta ecc.), 1 cosa golosa, 1 passatempo (libro, rivista, sudoku, matite ecc.), 1 prodotto di bellezza (crema, bagno schiuma, profumo ecc.) e 1 biglietto gentile… perché le parole valgono anche più degli oggetti! Riteniamo opportuna fornire qualche utile precisazione: Scatola Uomo/Donna: * La Cosa Calda e il Passatempo: possono essere “usati” ma in buono stato. * La Cosa Golosa: Cibo non deperibile e nuovo. * Il Prodotto di Bellezza, ovviamente, deve essere nuovo. * Il Biglietto Gentile: forse la cosa che scalderà di più il cuore di chi aprirà la vostra scatola! Scatola Bimbo: * La Cosa Calda e il Passatempo: possono essere “usati” ma in buono stato – indicare sempre età e sesso sulla scatola * La Cosa Golosa: Caramelle sarebbero apprezzatissime * Il Prodotto di Bellezza: Un dentifricio o uno spazzolino per bambini, dei gioiellini per bambini ecc. * Il Biglietto Gentile: Un disegno fatto dal vostro bambino potrebbe essere un bellissimo pensiero Infine, incartare la scatola, decorala e scrivere in un angolo a chi è destinato il dono: donna, uomo o bambino/a (aggiungere fascia età) Il nostro circolo sito in Via Umberto n. 92 fungerà da punto di raccolta , sarà aperto dalla 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 21:30 di Mercoledi 23 corrente mese, oppure potrete contattarci tramite i nostri profili Facebook ed Instagram. Alla fine della raccolta, le scatole saranno consegnate al Consiglio Pastorale cittadino area carità “Madre Teresa”. Invitiamo tutta la cittadinanza a rendersi partecipe di questo piccolo gesto di solidarietà, che diventa ancora più importante e significativo durante questo triste periodo di pandemia che ancora di più ha accentuato le differenze sociali e portato ancora più in basso larghi strati della popolazione.