Favara Politica Primo piano

Favara. Ieri sera consiglio comunale straordinario. Il consigliere Gero Castronovo chiede alla sindaca Alba di parlare delle sue dimissioni dall’ATI

 

Ieri sera- martedì 4 giugno- si è svolto a Favara il consiglio comunale, in seduta straordinaria ed urgente, avente come unico punto all’ordine del giorno ” l’Approvazione del progetto per la digitalizzazione dei processi amministrativi di diffusione di servizi digitali pienamente interoperabili – D.D.G. 422 del 31/12/2018″. Ora, il punto è stato approvato con 13 voti favorevoli, 0 astenuti ed il resto dei consiglieri assenti. Ma la vera notizia sta nel botta e risposta tra il consigliere Gero Castronovo, la sindaca Anna Alba e la consigliera del Gruppo Misto Marilì Chiapparo. Proviamo a spiegare meglio. Innanzitutto, non c’è stata la diretta streaming forse perchè si è reputato l’argomento da trattare di facile e veloce votazione. Ma così non è stato poichè il consigliere Gero Castronovo ha utilizzato la seduta consiliare per chiedere alla sindaca Anna Alba le motivazioni della sua assenza al consiglio comunale, aperto e straordinario, relativo alle sue dimissioni dal Direttivo dell’ATI Idrico. “Visto che da un po di tempo c’è la discussione sulle dimissioni dal direttivo dell’ATI della sindaca, se la stessa può dare le motivazioni alla città. Chiedo spiegazioni in seno al Consiglio Comunale”. E sebbene, il punto all’ordine del giorno fosse un altro- come ha affermato il presidente Salvatore Di Naro- Gero Castronovo ha ribadito l’importanza della spiegazione. ” Le mie dimissioni sono state dettate dal fatto che in seno all’ATI si è verificato una forma di immobilismo. Il mio- ha affermato la sindaca Alba- voleva essere una provocazione”.  A prendere la parola, il consigliere del Gruppo Misto Marilì Chiapparo, la quale ha ribadito che, il consigliere Castronovo durante quel consiglio comunale aperto e straordinario, era assente e che il presidente Di Naro, facendo intervenire un consigliere su un argomento che non era all’ordine del giorno, ha creato un precedente al quale tutti i consiglieri potranno appellarsi.