Favara Politica Primo piano Provincia

Favara. Il Gruppo Misto: ” Lunedì sarà protocollato il testo di una sfiducia con le prime quattro firme”

 

 

Anche i consiglieri del Gruppo Misto Marilì Chiapparo, Sergio Caramazza, Rossana Castronovo e Vito Maglio intervengono dopo lo scossone politico determinato dall’abbandono prima di Sanfratello dalla maggioranza e poi dalle recenti dimissioni di tre assessori. Il tutto consumatosi in casa Movimento 5 Stelle. I quattro consiglieri del Gruppo Misto, infatti, nella nota diramata alla stampa informano che domani protocolleranno il testo della sfiducia, invitando gli altri colleghi consiglieri a “una presa di posizione dura e forte da parte del Consiglio Comunale, che dimostri di avere spina dorsale e voti una decisa sfiducia a questo Sindaco”. Di seguito il testo integrale.

“L’amministrazione Alba ha dimostrato ampiamente di non essere utile alla Città. È sotto gli occhi di tutti che, a tre anni dalla consultazione elettorale, questa Amministrazione ha peggiorato le condizioni generali del paese facendolo arretrare in ogni settore. A nulla è servito l’ultimo rimpasto, con una Giunta oggi dimissionaria che si è sentita “quasi un peso” e che ha dovuto operare “con il preciso intento di abbattere la resistenza” del Sindaco. A ciò si aggiunga l’ormai dichiarata disgregazione dei rapporti tra il Sindaco e la sua maggioranza che ha determinato un solco di divisione, distanza e contrasto tra consiglio comunale e Sindaco e tra Sindaco e cittadini, sempre più sfiduciati da questa politica e da questo modo di amministrare la cosa pubblica. Da subito, da quando è stata fatta la corsa al dissesto, noi avevamo, purtroppo, intuito che si trattava di un Sindaco arrendevole, che avrebbe cercato di schivare le responsabilità e che mai avrebbe potuto dare il tanto atteso impulso alla rinascita di Favara. È stato dato fin troppo tempo a questa amministrazione. È arrivato, secondo noi, il momento, improrogabile, di una presa di posizione dura e forte da parte del Consiglio Comunale, che dimostri di avere spina dorsale e voti una decisa sfiducia a questo Sindaco. Favara lo vuole. Il tempo è scaduto. Lunedì sarà protocollato il testo di una sfiducia con le prime quattro firme. Con la certezza che altri consiglieri comunali, condividendone le ragioni, la sottoscriveranno. Ci sono momenti, nella Vita e quando si ha avuto un mandato, sia esso politico o quant’altro, di capire che perseverare nell’errore equivale a infierire su Chi ne risulta vittima. E in questo caso la Città non può continuare a pagare le conseguenze di una condotta cieca, sorda, e stolta. Liberiamo Favara da questa mortificante agonia”.