Favara Politica Primo piano Provincia

Favara. Politica. Montalbano e Lentini: “La città chiude un 2019 DISASTROSO sotto tutti i punti di vista e cosa grave il 2020 non si prospetta migliore”

 

 

SILENZIO, DISIMPEGNO, SUPERFICIALITA’ ED ASSENZA DI CONFRONTO. Queste le parole, di grande significato e peso quando si parla di politica, che utilizzano Michele Montalbano e Giuseppe Lentini per descrive il 2019 targato Anna Alba, la sindaca di Favara eletta con il Movimento 5 stelle. Ancora una volta, Montalbano e Lentini non risparmiano parole critiche nei confronti di questa amministrazione che, solo recentemente, ha visto la rimodulazione delle Giunta, con l’entrata del sesto assessore.

Vi lasciamo alla lettura della nota stampa a firma di Michele Montalbano e Giuseppe Lentini.

“Va via un 2019 DISASTROSO per la nostra città, l’ennesimo della legislatura Alba. Forse il più brutto da quando si è insediata dal 2016 ad oggi. Un anno in cui a tutto si è pensato ma nulla in direzione e a favore dei cittadini favaresi.
Si percorre La Terza via della politica, cara Sindaca Alba, quella che non esiste. SILENZIO, DISIMPEGNO, SUPERFICIALITA’ ED ASSENZA DI CONFRONTO non fanno parte del vocabolario di chi amministra, non è concepibile pensare di non avere un’idea di città e di amministrazione, non è assolutamente pensabile ad un AMMINISTRATORE che disamministra. Esiste un limite alla mancanza di rossore. Una città completamente allo
sbando, senza una guida certa e sicura, dove ognuno fa’ quello che crede più opportuno, dove trova campo una sorta di rassegnazione nel pensare che niente può cambiare e nulla è più prezioso del silenzio e del rancore.
La città chiude un 2019 DISASTROSO sotto tutti i punti di vista e cosa grave il 2020 non si prospetta migliore.
Manca la prospettiva cara Anna ,senza la quale in politica nulla è pensabile….forse arrivato il momento dell’orgoglio favarese di dire basta a questa catastrofe. Una terza via, quella intrapresa dalla Sindaca, in cui ti accorgi che non avere il bilancio è NORMALE, fregarsene della viabilità è NORMALE, fare vivere da sbandati gli impiegati
comunali è NORMALE, essere in mano alla burocrazia comunale è NORMALE, vivere in una città sporca dove incivile è in equazione con evasore è normale e dove per i precari dell’ente la stabilizzazione è utopia
Che tristezza è stato 2019!! Il nuovo anno si apre con la stessa voglia del precedente, infatti Normale è mandare a scuola i nostri bambini senza riscaldamento in tutti gli istituti di competenza comunale e ricercare scuse puerili ed insensate, come non trova plausibile motivazione l’assenza totale di lotta all’evasione.
PIETA’. In questi anni non abbiamo risparmiato nulla alla sindaca e alla sue variabili maggioranze, convinti della sua inadeguatezza ed impreparazione amministrativa, ma mai avremmo immaginato un tale disastro. Non è accettabile”.