Favara Politica Primo piano

Favara. Previsti lavori di recupero funzionale alla biblioteca comunale “Antonio Mendola” grazie a un finanziamento di 267 mila euro

La biblioteca comunale di piazza Cavour, dedicata al filantropo e aristocratico barone Antonio Mendola che ha attraversato buona parte dell’800 per finire i suoi giorni all’alba del XX secolo, sarà oggetto di un attento e puntuale intervento di recupero funzionale grazie ai fondi del Po Fesr Sicilia 2014-2020. L’edificio, di impianto ottocentesco, ricade in pieno centro storico e se si presenta in buone condizioni architettoniche e strutturali, risulta inadeguato e carente dal punta di vista della sua fruibilità. Ecco allora la necessità di operare per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per l’adeguamento degli impianti elettrici ed idrici e per la realizzazione di un ascensore e di un bagno per soggetti portatori di disabilità. Sono questi gli interventi materiali indispensabili per rendere la struttura adeguata alle necessità d’uso con l’obiettivo di trasformare la biblioteca comunale “Antonio Mendola” in centro culturale a carattere diffuso e collettivo denominato “U Barù, tra scienza e civiltà” capace di stimolare e coordinare l’impegno e la partecipazione collettiva finalizzata al riscatto socio-culturale della comunità locale da anni impegnata in tale direzione. Gli interventi, finanziati per quasi 267 mila euro, prevedono anche il recupero e la riqualificazione di alcuni elementi lignei posti al primo piano della sala di lettura storica dove vengono conservati alcuni libri di rilevanza e valore inestimabile (anche perché sono in tiratura unica), nonché il ripristino di parti pittoriche relative al controsoffitto. A lavori ultimati, la biblioteca ospiterà la sede del “Centro studi Antonio Russello”, un centro che da anni promuove e valorizza il lavoro e le opere dello scrittore favarese a cui, assieme ad altri, è stata dedicata la strada 640 denominata, appunto, la “via degli scrittori”.

C’è anche il cofinanziamento del Comune che è interamente finalizzato alla indispensabile attività di caricamento dei dati e catalogazione informatizzata del patrimonio librario presente nella biblioteca.