Politica

Geometri comune di Favara: “Vogliano rivedere le valutazione del un nuovo Piano Triennale del Fabbisogno di Persona”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata dai tecnici precari del comune di Favara indirizzata al Sindaco Anna Alba, all’Assessore al Personale Dott.ssa Maria Laura Maggiore e agli R.S.U. Provinciali e Comunali in merito all’approvazione del Piano Triennale del Fabbisogno di Personale (2020/2022). Qui sotto la nota integrale :

 
I sottoscritti tecnici precari del Comune di Favara, a seguito dell’approvazione del Piano Triennale del Fabbisogno di Personale (2020/2022), comunicano quanto segue, premesso:
 
– che,  da decenni con serietà e professionalità, gli stessi si occupano di interi settori dell’Amministrazione Comunale, quali ad esempio l’Ufficio Sanatoria, l’Ufficio Urbanistica per il rilascio di certificati di destinazione urbanistica, l’Ufficio edilizia privata (istruttoria delle pratiche, rilascio permessi, ecc), ed inoltre eseguono sopralluoghi per pericoli pubblici, abusi, passi carrabili, ed ogni altra attività sia loro demandata all’interno ed all’esterno degli stessi uffici,  senza l’impiego di personale di ruolo, con competenza e conseguente assunzione di responsabilità;
 
– che, l’attività svolta con impegno e perizia dallo scrivente personale, ha consentito negli anni una notevole formazione di competenze e conseguentemente  ha garantito alla stessa Amministrazione di introitare ingenti somme, dovute dalla collettività, quali ad es. pagamento di oneri concessori;
 
– che, la categoria dei Geometri è sempre stata inserita nelle previsioni di proroga per tutto il personale perché qualificato come indispensabile;
 
– che, pertanto con riferimento alle  categorie elencate nel Piano Triennale del Fabbisogno del Personale, la scelta di non prevedere l’inserimento in organico di figure appartenenti alla categoria dei geometri, determinerebbe l’approvazione di un piano incompleto e frammentario, in quanto privo di professionalità esistenti ed indispensabiliper una proficua conduzione dello stesso Comune, con evidente notevole pregiudizio sia per gli scriventi che per la stessa amministrazione;
 
– che, con riferimento al programma di stabilizzazione, i sottoscritti, nel rispetto della normativa vigente e tenuto conto anche delle modalità adottate da quasi tutti gli altri comuni della nostra regione, ribadiscono che la stabilizzazione debba essere garantita a tutto il personale precario, nessuno escluso;
 
Tutto ciò premesso, i tecnici precari del  Comune di Favara,
 
CHIEDONO
 
che Le SS.LL. Vogliano rivedere le valutazione effettuate con la predisposizione di un nuovo Piano Triennale del Fabbisogno di Personale, scegliendo opportunamente di interloquire con le organizzazioni sindacali, a garanzia di tutti i lavoratori, i quali nel ribadire il massimo impegno lavorativo e la massima collaborazione, si riservano qualora lesi nei loro diritti, di rivolgersi alla competente Autorità Giudiziaria.
 
            Nel ringraziare in particolare i Consiglieri Comunali Castronovo Calogero, Fanara e Nobile, per l’impegno profuso da subito, con la presente si augura un buon lavoro a tutti ed una Buona e Serena Pasqua.
 
I Sottoscritti Arch. Milia Giuseppe, Arch. Giancani Antonio, Geom. Alongi Giuseppe, Geom. Baio Franco, Geom. Bellavia Carmelo (1969), Geom. Bellavia Carmelo (1972), Geom. Sanfilippo Giuseppe (1969), Geom. Schembri Marcantonio, Geom. Volpe Giuseppe e Geom. Zambito Marsala Antonio