CRONACA Primo piano Sicilia

“Gioventù Nazionale” esprime solidarietà al giovane 18enne pestato a Catania

Solidarietà dal movimento giovanile di Fdi, “Gioventù Nazionale” al 18enne Enrico Maccarrone, il giovane di destra attaccato ieri a Catania mentre svolgeva un volantinaggio sulle prossime attività di Assalto studentesco, – sigla studentesca collegata allo Spazio Libero Cervantes,- dove è stato pestato da oltre trenta aggressori appartenenti a diverse sigle dell’estrema sinistra catanese. In una nota, che alleghiamo sotto, hanno espresso vicinanza al ragazzo i due portavoce regionali, Antonio Piazza e Antonio La Spada.

“Chiediamo punizioni serie per atti come questi – commenta il giovane favarese Antonio Piazza -. E’ inammissibile che nel 2019 un giovane non possa fare volantinaggio, sulla ricorrenza dell’Unità d’Italia. Siamo in un paese libero e democratico. Non è il primo episodio del genere che accade in Italia. I ragazzi dei centri sociali comprendano che la politica è prima di tutto confronto e rispetto reciproco, non violenza. Ci auguriamo che l’amministrazione comunale e le forze dell’ordine riescano a fare chiarezza quanto prima su questo vile gesto”.

Per La Spada “qualcuno è rimasto fermo ai metodi dell’azione politica violenta del secolo scorso. Auguriamo a Enrico una pronta guarigione e sicuro che ritornerà presto con maggior convinzione a difendere le nostre idee”.