CRONACA P.Empedocle Primo piano

Incendio ad un traghetto passeggeri nel porto di Porto Empedocle: E’ un’esercitazione

Alle ore 13:00 di ieri è scattato l’allarme antincendio a bordo della Motonave Paolo Veronese; l’incendio ha interessato il locale garage del traghetto che collega Porto Empedocle con l’isola di Lampedusa. Ha inizio così inizio l’esercitazione antincendio condotta dagli uomini della Capitaneria di Porto, guidati dal Capitano di Fregata Gennaro Fusco.

Hanno preso parte all’esercitazione complessa, oltre ai militari della Capitaneria di porto di Porto Empedocle, i Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Agrigento, un’ambulanza del 118, il Commissariato di Polizia di Porto Empedocle, la Guardia di Finanza della Tenenza di Porto Empedocle e i Carabinieri della Stazione C.C. di Porto Empedocle.

Sono intervenuti inoltre, via mare, la M/V CP 860, il rimorchiatore portuale VIGATA e le motobarca degli ormeggiatori e del pilota del porto.

L’esercitazione si è sviluppata simulando un incendio nel garage del traghetto ormeggiato presso la banchina Nord del porto. L’incendio è stato, dapprima, affrontato dalla squadra antincendio della nave, successivamente dopo aver ricevuto l’allarme da parte della nave, la Sala Operativa della Capitaneria di Porto ha attivato il piano antincendio portuale chiedendo l’intervento dei VV.F. di Agrigento per la lotta antincendio a terra, del rimorchiatore “VIGATA” che ha provveduto al raffreddamento delle paratie esterne della nave e delle motobarche degli ormeggiatori e del pilota del porto a presidio dello specchio acqueo antistante, pronti ad intervenire sotto il controllo operativo della M/V CP 860.

E’ stato simulato il primo soccorso ad un marittimo rimasto intossicato dai fumi di esalazione, che è stato prontamente assistito da un’ambulanza del servizio 118.

L’esercitazione ha avuto la durata di un’ora circa, ed ha attestato una perfetta sinergia operativa e comunicativa tra tutti gli intervenuti, sia a terra che a mare, riscuotendo il plauso del Comandante della Capitaneria per la perfetta riuscita dell’esercitazione.