Agrigento CRONACA Favara Primo piano

La Polizia di Stato sequestra impianto di demolizione ubicato nella zona ASI Favara

Nella giornata di giovedì 10 ottobre 2019, nell’ambito dei servizi coordinati e disposti dal Compartimento di Polizia Ferroviaria di Palermo, personale del Posto di Polizia Ferroviaria di Agrigento, unitamente a personale dell’ARPA e del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, effettuava dei controlli presso un impianto di demolizioni ubicato nella zona ASI Comune di Favara.
Dai controlli effettuati, si riscontrava che non venivano rispettate le norme previsti dall’art. 187 del D.Lgs 152/06 sulla miscelazione di categorie diverse di rifiuti pericolosi e non, come riportato all’art 9 dell’ordinanza di autorizzazione n° 240 del 09/05/2007 della Regione Sicilia, comportando serio pregiudizio per la salute dell’uomo e la vivibilità dell’ambiente. Inoltre si configurava una gestione illecita delle aree esterne ed un mancato rispetto delle autorizzazioni.


Infatti l’impianto e la sua gestione non risultavano assolutamente conformi ai decreti autorizzativi; le aree attigue ed esterne, non di proprietà della Ditta, venivano utilizzate in difformità a quanto autorizzato.
Le stesse risultavano completamente occupate da uno svariato numero di automezzi, rimorchi e autovetture, cassoni contenti rifiuti inerenti l’attività di autodemolizione nonché cumuli di rifiuto riconducibili a ferro da demolizione di costruzione e materiale di risulta.
Inoltre veniva verificata l’assenza totale di sicurezza per i lavoratori, privi di qualsiasi mezzo di protezione.
In relazione a quanto sopra l’impianto ed il sito, per un totale di circa 5.000 mq, veniva posto sotto sequestro preventivo e messo a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

pini