Politica Primo piano Sicilia

Lettera al Segretario nazionale del Partito Democratico Enrico Letta

centineopegaso

Caro Enrico,

ho attentamente seguito i tuoi interventi e, particolarmente, la relazione di domenica, 14 marzo, che ti ha portato all’elezione di Segretario nazionale del Partito, l’intervista – la stessa sera – a “Che tempo che fa” da Fazio e parecchi degli interventi pubblici, riportati dalla stampa.

Le tue sincere parole, l’analisi politica, le idee che hai lanciato mi hanno convinto ed ho ripreso la Tessera 2020. Grazie, Enrico.

Palladium

Ma quello che maggiormente mi ha colpito è il vademecum per i Circoli “Nessuno si salva da solo” che dovrebbe aprire un gran dibattito tra gli iscritti. Ho usato il verbo dovere al condizionale perché ho molti dubbi che ciò avvenga in tutti i Circoli e, specie, in Sicilia e, specificatamente ancora, in quelli della mia provincia: Agrigento.

Da oltre un anno e mezzo circa, infatti, la Federazione agrigentina ed i Circoli dem sono stati prima commissariati e, dopo l’elezione del segretario, “affidati” alla sua cura.

Nei giorni scorsi si sono svolti alcuni (non tutti) congressi di Circolo con una esigua presenza di – permettimi il termine, a cui sono legato per mia lunga militanza politica (60 anni) – compagni.

Alle assemblee congressuali erano infatti presenti 3 iscritti, 7 iscritti e giù di lì: ecco perché penso che la tua giusta parola d’ordine non vedrà la luce dalle nostre parti.

Urge un intervento drastico ed autorevole per mettere fine a questa, sì, “Vergogna”, per usare un sostantivo caro a Zingaretti.

La situazione non è migliore nella federazione provinciale, dove di fatto non si è tenuto il relativo congresso, ma sono prevalse le “mazzette” di tessere che hanno avuto alterna fortuna: la prima volta pare che i numeri fossero dalla parte di un ex deputato e la seconda da quella del deputato regionale in carica.

Da qui il ricorso (o i ricorsi) alla Commissione regionale di garanzia che ancora non ha dipanato la matassa.

Intanto il Partito è senza Segretario provinciale e senza dirigenti, mentre si avvicinano le elezioni per l’elezione dei Sindaci e dei Consigli comunali. Anche qui bisogna chiudere la partita!

Io credo che di fronte ad una guerra per bande, la cosa migliore da fare per tentare di riunificare il Partito potrebbe essere il “commissariamento” per un paio di mesi ed andare subito dopo a congresso con le tessere 2020, perché mi permetto di ricordarti che siamo nel 2021 e i congressi che si stanno o non si stanno celebrando sono per gli iscritti 2019. UNA ASSURDITA’.

Io, personalmente e, come me tanti altri compagni, abbiamo fiducia, molta fiducia in te. Solo tu, per l’autorevolezza che hai, per il ruolo che ricopri e la stima che poniamo in te, puoi mettere fine a questo film allucinante. Non deluderci.

Rosario Manganella