CRONACA Primo piano

Mobilità degli operatori sanitari e personale medico. Si procede verso la soluzione

 “In ordine alle problematiche connesse alla partecipazione ai bandi di concorso di mobilità in entrata, che riguardano  le figure professionali sanitarie, in particolare i cps infermieri, indetti dalle Aziende sanitarie di destinazione ed al blocco del rilascio dei necessari nulla osta da parte dell’amministrazione di appartenenza – ha affermato l’On.Le Carmelo Pullara, Vicepresidente VI Commissione ARS Sicilia e Presidente del Gruppo Autonomisti e Popolari – Idea Sicilia – sulla base degli indirizzi stringenti ricevuti dalla VI Commissione, l’Assessorato alla Salute ha accolto le indicazioni e ha emanato un’apposita circolare con precise direttive per affrontare e risolvere la problematica della mobilità.

Infatti, con la nota – ha aggiunto Pullara – si invitano le Aziende di destinazione, che devono acquisire il nulla osta, a valutare l’opportunità che la data di immissione in servizio dei sanitari interessati venga postergata alla conclusione della mobilità di bacino. Parimenti, le Aziende di appartenenza, a fronte del rifiuto del nulla osta in uscita, potranno subordinarlo a data successiva al subentro di personale dello stesso profilo, in esito alla definizione della procedura concorsuale di bacino.

Siamo riusciti – ha concluso Pullara – a coniugare l’esigenza LEA (livelli essenziali di assistenza) con la legittima aspettativa, dopo diversi anni di rientro nel proprio territorio di questi soggetti”.