Favara Politica

Politica. Montalbano – Lentini: “L’amministrazione Alba è la rappresentazione dell’ordinaria follia!

 

 

Follia. Inettitudine. Incapacità amministrativa. Queste e molte altre, sono le parole utilizzate in una nota congiunta a firma di Michele Montalbano e Giuseppe Lentini, per descrivere la gestione amministrativa firmata Anna Alba. Di seguito, la nota integrale.

L’amministrazione Alba è la rappresentazione straordinaria dell’ordinaria follia. Esatta simbiosi che unisce l’incompetenza politica ad un mix di provata e dannosa inconsistenza amministrativa. Questi signori che oggi ci guidano non possono stare più in un posto decisionale così importante, non hanno la benchè minima cognizione del ruolo e delle responsabilità che si assumono con la loro inettitudine, in una città che vuole ritornare ad essere “NORMALE” seguita ed attenzionata per non rimanere indietro. Come può, ad esempio, passare inosservata la farsa del bilancio riequilibrato, un vero atto teatrale che brevemente vogliamo esaminare in tutta la sua drammatica evoluzione. Dopo il dissesto voluto fortemente dall’assessora Maida, studiosa della scienza dei numeri, il bilancio dell’ente diventa riequilibrato per il biennio 2016/2018, ma non avendo messo in atto alcun indirizzo di sistemazione dei conti, anzi tirando a campare come non mai nella storia di questa città, la sindaca e la sua giunta entrano in conflitto con i revisori dei conti, organo tecnico e non politico. I revisori contabili chiedono chiarimenti e rettifiche che, inopportunamente, come spesso accade con i pentastellati avvengono con notevole ritardo e forse con poca chiarezza. Strano che la Maida entri in conflitto costantemente con i revisori…purtroppo ci dispiace per lei ma i numeri sono numeri, devono essere certi e certificati. Ma quello che più fa turbare è l’arroganza dei comportamenti dell’amministrazione comunale, salvo poi ritornare sui propri passi con la determinazione di giunta N.6 del 30/01/2018 con cui si revoca la delibera n.76 del 07/08/2017 relativa all’approvazione dello schema di ipotesi di bilancio riequilibrato 2016/2018. Cosa da non crederci, anzi da pazzia pura se non fosse dell’esistenza di una nota scritta protocollo 2840 del 17/01/2018 della responsabile del servizio finanziario Dott. Carmelina Russello, spesso altalenante e poco chiara, ma stavolta netta e limpidissima nell’affermare lo squilibrio numerico di oltre un milione di euro. Come a voler dire se continuiamo di questo passo siamo pronti ad un nuovo dissesto, con un accumulo in una sola legislatura di un debito superiore a quello che la politica ha accumulato in 30 anni di attività. Alla faccia del cambiamento! Sicuramente non è procrastinabile la permanenza della sindaca Alba e della sua potente assessora forestiera nella gestione della città, troppo scarsi ed arroganti. Lasceranno un danno irreparabile per ogni giorno che staranno seduti dannosamente nelle loro poltrone. La città è rimasta indietro perché la differenza tra il politico ed il politicante sta tutto nel guadagno”.