CRONACA Primo piano Siculiana

Sbarco migranti tra le località di Torre Salsa e Siculiana marina

 

 

Ieri mattina, alle ore 09:35 un motopesca, in navigazione al traverso di Siculiana Marina, comunicava alla Sala Operativa della Guardia Costiera Capitaneria di Porto di Porto Empedocle di aver avvistato un barcone con a bordo svariati migranti.

Nell’immediato si è disposto l’impiego di due unità navali la M/V CP 819 e la CP 527 al fine di intercettare il barcone in parola.

Dell’imminente sbarco sono state tempestivamente notiziate tutte le Forze di Polizia presenti sul territorio, tra cui la Sezione Operativa Navale della G.d.F. di Porto Empedocle, competente per il contrasto del fenomeno dell’immigrazione clandestina,  facendo seguito all’invio di una propria motovedetta.

Giunte sul posto le MM/VV dipendenti hanno intercettato il barcone al fine di procedere al salvataggio dei migranti, stipati in grande numero su un’unità in precarie condizioni di galleggiabilità dovute all’elevato numero di occupanti.

Pur tuttavia, il conduttore del barcone, metteva in atto una serie ripetute di manovre evasive volte ad evitare l’affiancamento delle unità della Guardia Costiera al fine di raggiungere la terra ferma, circostanza, questa, che si è verificata immediatamente dopo.

Pertanto la Sala Operativa di questo Comando avvertiva della situazione in atto le varie Forze dell’Ordine, tra cui Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza che, prontamente intervenivano da terra.

Successivamente, sentito il Pubblico Ministero di turno, si procedeva, anche con l’ausilio del dipendente G.C. 111/B a recuperare la barca e condurla in sicurezza all’interno del porto di Porto Empedocle, ove giungeva alle ore 13:00.