Castrofilippo CRONACA Primo piano

CROCE LASCIATA SULLA PORTA DELL’AMBULATORIO DI CASTROFILIPPO. CASO RISOLTO

centineopegasopegaso

I Carabinieri del NOR della Compagnia di Canicattì e della Stazione di Castrofilippo hanno immediatamente risolto il caso della croce disegnata con la vernice spray di colore nero sull’ingresso dell’ambulatorio di un medico di Castrofilippo.

Il professionista, tra i più noti della cittadina, aveva denunciato qualche giorno fa in Caserma il macabro avvertimento lasciato da ignoti che, oltre al segnale minaccioso, avevano imbrattato, danneggiandola, la cassetta postale e parte dell’ingresso dello studio.

La notizia, immediatamente diffusasi nella comunità castrofilippese, aveva generato sconcerto soprattutto per via della stima unanime che il medico riscuote sul territorio.

Gli investigatori della Compagnia dei Carabinieri di Canicattì, messisi all’opera, dopo avere repertato le tracce lasciate dal malintenzionato, hanno rapidamente raccolto alcuni indizi conducenti ad un anziano signore, vicino di casa della vittima, la cui abitazione è stata perquisita su mandato della Procura della Repubblica di Agrigento, che ha avallato le prime risultanze raccolte dai Carabinieri.

Ed è stato nel corso della perquisizione che i militari hanno rinvenuto e sequestrato gli elementi inequivocabili del fatto commesso dal pensionato, il cui gesto pare possa essere attribuito a rapporti di cattivo vicinato.

L’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Agrigento