Politica Primo piano Sicilia

Dichiarazioni Iacono, Pisano “Niente lezioni da chi ha votato contro il futuro della sua terra”

Tutela AmbientebiowoodheaterSCUOLA GUARINO
“Rimango stupito dalle dichiarazioni rilasciate qualche ora fa dalla collega deputata Giovanna Iacono”, lo scrive in una nota l’on Calogero Pisano di novata in redazione.
“Nel mio comunicato di ieri ho preannunciato l’intenzione di volere presentare, a mia firma e come deputato facente parte della maggioranza di governo (mi tocca ricordare alla collega che lei è all’opposizione, perché ha perso le elezioni), un emendamento mirante a dichiarare monumento nazionale alcuni teatri della provincia, tra cui il Luigi Pirandello di Agrigento, non escludendo, in esso, che altri deputati avessero potuto porre in essere iniziative analoghe alla mia, evidentemente l’on. Iacono o è distratta (lei si) o ha qualche problema con gli occhiali e non ha letto bene.
Per quanto riguarda le rassicurazioni provenienti dalla stessa Giovanna Iacono, mi permetta la collega, ma non mi lasciano per niente tranquillo, come credo non lascino tranquilli neanche gli agrigentini.
Firmare un emendamento, per poi votare no all’approvazione dell’atto legislativo finale che lo contiene, come la deputata Iacono ha fatto in passato, è una incomprensibile mera contraddizione.
L’on. Iacono, ad esempio, pur avendone sottoscritto l’emendamento, ha votato no al decreto legge Sud contenente l’articolo 8 bis che prevede la possibilità di realizzare un aeroporto ad Agrigento, come, in verità, ha votato no al decreto Milleproroghe che prevede la possibilità di stabilizzare i precari negli Enti locali siciliani. 
Questi sono fatti inconfutabili, attestati dagli atti documentali facilmente reperibili sul sito della Camera dei Deputati.
Se vi è dunque solo una possibilità di realizzare l’aeroporto ad Agrigento o se i lavoratori precari dei comuni agrigentini hanno la possibilità di essere finalmente definitivamente stabilizzati non è certo per merito dell’on. Giovanna Iacono che, appunto votando no, ha  evidentemente preferito gli interessi di partito a quelli della comunità che l’ha eletta.
Per quanto mi riguarda, rivendico il mio impegno e le mie battaglie, aeroporto e stabilizzazione dei precari in particolare, e respingo a qualsiasi mittente il tentativo di annacquarlo, saranno gli agrigentini a giudicare il mio operato, non certamente chi ha votato contro al futuro della sua terra”. On. Calogero Pisano