Cultura e Spett. Eventi Favara Favara Primo piano

Favara. L’Aido tra i banchi di scuola per sensibilizzare

Coinvolgere i ragazzi e diffondere tra i più giovani la cultura della donazione degli organi e della solidarietà. E’ con questo obiettivo che anche quest’anno il gruppo dell’Aido -sezione provinciale Agrigento- si è recato in alcune scuole superiori della provincia, incontrando gli studenti.

L’Aido considera da sempre la scuola come uno dei luoghi privilegiati per diffondere la conoscenza del tema della donazione.

Le scuole coinvolte sono state il liceo «IISS Fermi» di Licata e l’istituto «Ipia E.Fermi» (nelle sedi dislocate di Favara e Aragona) con un bel numero di alunni. Il riscontro è stato più che positivo, i giovani si sono dimostrati sensibili e interessati alla tematica, certamente delicata, e anche desiderosi di prenderne coscienza attraverso una informazione chiara e dettagliata.

  

“Un sentito grazie alla Dirigente dell’Ipia E. Fermi di Aragona Elisa Casalicchio, – spiegano dall’associazione – sempre sensibile e presente negli incontri di Educazione alla Salute che la sua Scuola persegue per migliorare e aiutare gli alunni a vivere in una Società migliore”.

Massimo interesse e commozione tra Docenti e alunni, moltissimi amici di Sofia, al momento che la Dirigente ha ricordato la sua alunna Sofia e la testimonianza di Anna Asaro la mamma della ragazza tragicamente scomparsa in un incidente e che ha donato i propri Organi salvando sei vite destinate a essere interrotte.

“Crediamo – concludono – che diventare un possibile donatore sia una scelta libera e personale ma anche consapevole e ponderata. Ringraziamo nuovamente i dirigenti delle strutture, gli insegnanti e i ragazzi che ci hanno accolto con affetto e disponibilità”.