Favara Politica Primo piano

Favara. Restituito alla fruizione pubblica, l’ex carcere diventa centro polivalente per il recupero della marginalità sociale

pegasopegasopizzeria reginald

Grazie a un finanziamento di 600 mila euro, l’ex carcerere mandamentale di piazza della Vittoria, dopo oltre 60 anni di abbandono, è stato ristrutturato, almeno nella sua parte posta a pianterreno. Adesso l’amministrazione comunale ha deciso di trasformarlo
in centro polivalente per il recupero della marginalità, finalità per la quale era stato richiesto e ottenuto il finanziamento.
E’ questo l’esito dei confronti di questi giorni tra l’esecutivo e le associazioni oggi ospitate in diverse strutture pubbliche cittadine.
L’obiettivo è non solo quello di creare per la prima volta un’unica struttura che consenta a chi svolge attività sociali sul territorio di avere un unico hub che possa diventare una grande fucina di idee, ma anche di riorganizzare gli uffici comunali a partire dal comando della Polizia municipale che sarà definitivamente unificato in piazza Commendatore Giglia per rendere più efficiente il lavoro delle esigue risorse oggi disponibili.
Allo stesso modo, saranno spostati in altra sede i dipendenti oggi in servizio nei locali di via Beneficenza Mendola per fornire un servizio più appropriato ai cittadini.
“E’ stato un lavoro lungo e complesso da portare a compimento – spiega il sindaco Antonio Palumbo – che ha visto impegnati diversi componenti della nostra giunta, in particolare l’assessore alla Polizia municipale Laura Mossuto, quello ai Lavori pubblici Emanuele Schembri e quello alle Politiche giovanili Angelo Airò Farulla, ma che porterà numerosi vantaggi per gli utenti e per l’Ente, ma anche per le associazioni che oggi avranno a disposizione un’unica struttura in cui poter operare congiuntamente. Ringraziamo tutte loro per la disponibilità manifestata”.

COOPERATIVA SANTANNA