Agrigento Politica Primo piano

Provvedimenti di sicurezza per la processione del venerdì Santo ad Agrigento

Tutela AmbientebiowoodheaterSCUOLA GUARINO

Il comune di Agrigento ha emanato un’ordinanza sindacale mirata a garantire la sicurezza urbana e la pubblica incolumità in occasione della processione diurna e serale del Venerdì Santo, prevista per il 29 marzo 2024. L’ordinanza, emessa dal Settore V con il parere tecnico del comune, stabilisce una serie di divieti e restrizioni durante determinati orari della giornata. Dalle ore 9:00 alle 14:00 e dalle 20:00 alle 01:00 del giorno successivo, è vietata la vendita di bevande alcoliche o superalcoliche da asporto, nonché l’uso di bottiglie di vetro, lattine o altri contenitori simili, compresi i distributori automatici. Inoltre, è proibito portare con sé durante le processioni bevande in contenitori di vetro o lattine, oltre a oggetti potenzialmente pericolosi come aste per selfie, caschi e bombolette spray urticanti. Questi divieti sono estesi in un raggio di 500 metri dalle processioni stesse. Durante specifici intervalli temporali, dalle 11:00 alle 12:30 e dalle 21:30 alle 01:00 del giorno successivo, è vietata la collocazione di tavoli e sedie negli spazi esterni degli esercizi di somministrazione nel centro storico. È altresì prevista la rimozione di qualsiasi elemento che possa rappresentare un pericolo per la pubblica incolumità lungo alcune vie principali della città, con divieto di diffusione di musica e suoni. L’ordinanza sottolinea che la violazione di tali disposizioni comporterà l’applicazione di sanzioni amministrative, con importi che vanno da 25 a 500 euro, secondo quanto previsto dall’art. 7bis del D.Lgs. n. 267/2000. Queste misure sono volte a garantire un ambiente sicuro e ordinato durante l’importante evento religioso del Venerdì Santo a Agrigento.

COOPERATIVA SANTANNA