CRONACA Favara Primo piano

Mercato settimanale. Un ambulante scrive disperatamente alla Redazione di Favaraweb: “Sono passati ad oggi 9 mesi, non ce la facciamo più”

Tornare al lavoro ma in sicurezza è un diritto indispensabile per ogni categoria che, oggi più che mai, è diventato una necessità irrimandabile per il rilancio di tutta l’economia. Dopo il lockdown di questa primavera 2020 lungo 70 giorni (causa pandemia Coronavirus), lo scorso 18 maggio molte attività hanno riaperto i battenti. Un traguardo attesissimo quanto desiderato visto che, inevitabilmente, ha portato con sé disposizioni ben precise. Tra questi non dobbiamo dimenticare che ci sono anche gli ambulanti, i venditori di merce che stazionavano durante il mercato settimanale in via Ambrosini a Favara.

E’ proprio uno di loro a scrivere una lettera alla Redazione di Favaraweb chiedendoci di aiutare a mettere in evidenza il problema del mercato settimanale.

“Buonasera …io sono un commerciante del mercato settimanale…mi sono permesso di scrivere a voi chiedendovi di aiutarci a mettere in evidenza il problema del mercato settimanale (che nessuno ne parla) sono passati ad oggi 9 mesi che siamo bloccati dalla burocrazia non ce la facciamo più in questi mesi abbiamo cercato di venire incontro all’amministrazione sembrava che era cosa fatta…ma nuovamente tutto tace passando la palla da un ufficio all’altro. Vi chiedo a nome di 120 famiglie che lavorano da anni a Favara visto che a noi non ci ascoltano, in qualche modo a sensibilizzare il (Sindaco – Assessore -Dirigenti – Impiegati) a fare il possibile affinché possiamo ritornare a lavorare come prima. Vi ringrazio in anticipo se potete darci una mano Meli Calogero.

Ricordiamo che lo scorso 9 ottobre 2020 l’amministrazione comunale e i dirigenti comunali, in un incontro avevano accettato la proposta avanzata dai rappresentanti sindacali di collocare il mercato del venerdì in via Ambrosini con delle restrizioni rispetto a prima.