Favara Politica Primo piano

Politica. Il consigliere comunale Giuseppe Nobile: “Cara sindaca esca dall’entusiasmo grillino e vada a protestare per i precari del nostro Comune”

 

 

La politica a Favara va avanti a colpi di comunicati stampa. Ad intervenire in favore dell’atavica situazione dei precari del Comune, il consigliere comunale Giuseppe Nobile.

Nella sua nota stampa chiede alla sindaca Alba e all’intera amministrazione pentastellata, di smettere di fare campagna elettorale e di intervenire, definitivamente, per risolvere la questione delle numerose famiglie che vivono in questo stato di perenne incertezza. Come sempre, al fine di garantire il senso critico di ogni nostro lettore, alleghiamo integralmente la nota stampa di Giuseppe Nobile.

“Sembra una crisi pre-elettorale quella riguardante i dipendenti comunali con contratto a termine. Da settimane ormai gli operatori comunali stanno aspettando con ansia qualche speranza che stende ad arrivare, un passa parola che non serve a nulla ma solamente a calmare gli animi dei lavoratori. La politica NON può continuare a rimanere indifferente alla problematica, ma deve trovare le giuste soluzioni per risolvere completamente la vicenda del precariato in tutti i settori. La Regione, il comune, il Governo centrale di Roma devono solamente trovare le giuste soluzioni al problema, affrontarlo e risolverlo senza demandare ad altri. Inoltre parlare sempre della passata gestione politica-amministrativa non ha nessun valore, ma l’attuale governance politica deve solamente gestire il presente con continuità politico-amministrativa e responsabilità. Credo che questa amministrazione dal momento in che, solo qualche mese fa si era verificato lo stesso identico problema, doveva necessariamente prendere i dovuti provvedimenti al fine di garantire una continuità lavorativa a tutti gli uomini e le donne che ancora nel 2018 non hanno un lavoro stabile e vivono nell’incertezza. Cara sindaca bisogna far uscire l’entusiasmo grillino che ha messo in atto durante la campagna elettorale e andare a protestare seriamente, senza alcun scopo politico, nelle sedi opportune. Io sono sempre a sua completa disponibilità quando si tratta di gridare a voce alta la rivendicazione di qualcosa, in questo caso del posto di lavoro di molti padri di famiglia”.