Favara Politica Primo piano Provincia

Politica. Il consigliere comunale Giuseppe Nobile: “La sfiducia alla sindaca è la sfiducia al Movimento 5 stelle”

 

 

 

Interviene in merito alla mozione di sfiducia il consigliere comunale Giuseppe Nobile il quale, facendo una disamina di questi tre anni di amministrazione targati Movimento 5 stelle, afferma che tale mozione di sfiducia va intesa non soltanto alla sindaca Alba ma a tutto il Movimento, con dentro amministratori, consiglieri e pure il deputato Di Caro. Tuttavia, a fine nota non specifica- come nelle altre note, nel quale invitava la sindaca a dare le dimissioni- la sua posizione. Ovvero se voterà in Consiglio comunale la sfiducia alla sindaca e chiudere con questa esperienza amministrativa, oppure no. L’ambiguità- come scrive lo stesso esperiente Giuseppe Nobile, giunto al suo secondo mandato da consigliere comunale- non paga nessuno. Di seguito, la nota stampa integrale.

“Una situazione politica che sotto gli occhi dei cittadini appare molto disordinata e nello stesso tempo molto complessa da interpretare . La città 3 anni fa si aspettava dagli uomini e le donne che hanno millantato in campagna elettorato una azione seria , incisiva , determinante , distaccata dalle dinamiche politiche che faceva i partiti politici , no alla spartizione di poltrone , no al potere , no a dinamiche che appartengono ai partiti .
Ma ahimè oggi, all’interno del movimento 5 stelle tra le frazioni che lo dividono dove da un lato abbiamo il deputato locale on . Giovanni di Caro con il gruppo di consiglieri comunali e d’altro la sindaca Anna Alba e un gruppo di consiglieri comunali che, in modo silenzioso e molto intimoriti forse perché per tutti loro è la prima esperienza, non prendono nessuna posizione nè contro il deputato nè contro la sindaca. Rimangono imparziali e schivi dalle regole del movimento 5 stelle, desiderosi nel rivincere le elezioni con una mangiata di voti. Non danno soluzioni alla governabilità ed alla responsabilità che ognuno di loro hanno nei riguardi della città, in primis nell’avere votato tantissimi debiti fuori bilancio e nell’avere votato il dissesto finanziario dell’ente. Insomma una serie di provvedimenti che hanno impantanato il nostro comune e distrutto quel poco che si poteva ricostruire
Adesso non posso lavarsi le mani presentando una sfiducia alla sindaca poiché l’operato di questa amministrazione appartiene ai consiglieri stessi. Pertanto- conclude il consigliere Nobile- ritengo che la sfiducia fatta all’amministrazione 5 stelle è una sfiducia al movimento stesso, ai consiglieri 5 stelle, alla sindaca 5 stelle, al deputato 5 stelle. Inoltre credo si debba fare chiarezza sulla netta posizione da parte del deputato locale poche l’ambiguità non paga nessuno”.