Cultura e Spett. Eventi Primo piano Provincia

Cultura. Ottimo successo ad Agrigento per l’evento “Con-divido…Tutta un’altra storia”

 

 

 

 

Si è svolto sabato 23 marzo 2019, presso lo Spazio Temenos, ad Agrigento, l’evento intitolato “Con-divido…Tutta un’altra storia”. L’associazione, in partenariato con il Liceo Classico “Empedocle”, ha fatto in modo che genitori e ragazzi partecipanti abbiano potuto confrontarsi su alcuni temi riguardanti i conflitti generazionali.
Dopo i saluti e la presentazione dell’Associazione da parte di Sandra Scicolone, Dirigente scolastico e componente del Direttivo associativo, gli ospiti hanno avuto modo di dibattere su vari argomenti, con la possibilità di esporre i
punti di vista dell’una e dell’altra parte. Per oltre due ore, infatti, quattro genitori, da una parte, e quattro studenti
del Liceo Classico “Empedocle”, dall’altra, si sono confrontati a partire da alcune situazioni-stimolo, consistenti in brani letterari, brevi video tratti da film e spot televisivi incentrati sul rapporto genitori-figli.
Di grande effetto l’esibizione dell’attore Gaetano Aronica, che, recitando un pezzo della sua opera teatrale “We can be heroes” , ha raccontato in maniera ironica il rapporto conflittuale tra un padre e un figlio. Hanno moderato il dibattito il Presidente dell’Associazione, Ing. Achille Furioso, e l’attrice Barbara Capucci, coadiuvati da un team di esperti composto dal Sociologo, Scrittore e Docente universitario Francesco Pira, dallo Psicologo e Psicoterapeuta Alessandro Feliciangeli e dalla Dirigente scolastica del Liceo “Empedocle” Anna Maria Sermenghi.
L’incontro è stato ripreso in diretta facebook e alcune parti salienti saranno pubblicate anche sulla pagina web dell’associazione ” gener A zioni consapevoli “.
“L’intento- dichiara il Presidente dell’associazione Achille Furioso-  è anche quello di promuovere il dibattito intergenerazionale attraverso reti comunicative funzionali tra genitori, educatori, studenti, soggetti sociali, interessati a qualificare le relazioni tra adulti e giovani superando i conflitti e sfruttando le potenzialità tecnologiche dei social network.”. A concludere l’evento, fornendo chiarimenti e offrendo ulteriori spunti di riflessione, è stata la dott.ssa Anna Maria Sermenghi che ha voluto anche sottolineare l’importanza, oggi più che mai, di un’azione educativa condivisa tra scuola e famiglia.